Audi posticipa la A2. La piattaforma non sarà quella della Volkswagen Up!

Render nuova Audi A2

Cambio in corsa per la nuova Audi A2: il modello che la casa di Ingolstadt ha in programma di rilanciare, vedrà la luce solo nel 2015 e non nel 2013, come precedentemente previsto. Non solo: secondo quanto riportato oggi da AutoBild, la futura piccola dei quattro anelli non nascerà sul pianale della Volkswagen Up!, bensì su una base del tutto inedita, frutto di un mix di componenti delle nuove Polo e Passat.

La gamma della nuova A2 comprenderà quasi certamente anche una motorizzazione ibrida e molto probabilmente anche una elettrica. Prima conseguenza del cambio di strategia per questo modello, è che avrà dimensioni un po' più generose rispetto ai circa 370 cm di lunghezza di cui si è parlato nei mesi scorsi. Ora le stime sono per un valore di quasi 390 cm.

Per quanto riguarda il comparto propulsivo invece, nessuna sorpresa: ci saranno unità a scoppio a tre e quattro cilindri, benzina e diesel, e come detto le due alternative più verdi, già annunciate tempo fa da Rupert Stadler, numero uno del marchio. Michael Dick, responsabile ricerca e sviluppo di Ingolstadt ha aggiunto: "Questo modello sarà un faro per l'intero brand".

Dick ha l'intenzione di dare alla nuova A2 la stessa carica innovativa del modello di fine anni '90, soprattutto per quanto riguarda le soluzioni volte a contenere il peso. La nuova A2 avrà in comune con la vecchia l'impostazione di piccolo monovolume, ma sarà più lunga (quasi 390 cm, si diceva), più larga (almeno 170 cm) e verosimilmente meno audace in termini di originalità stilistica.

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: