De Tomaso: ATS interessata all’acquisto

L’italiana ATS interessata a rilevare la De Tomaso: entro fine mese i dettagli della manovra industriale.

L’italiana ATS, Automobili Turismo e Sport, ha diramato una nuova ufficiale nella quale conferma le voci che la vedevano interessata all’acquisto della De Tomaso. L’azienda fondata nel 1962 dagli Ingegneri Bizzarrini e Chiti ha infatti dichiarato di aver avanzato ufficialmente alla Regione Piemonte una richiesta di acquisto del marchio De Tomaso. L’operazione avrebbe infatti il fine di risollevare un’azienda ormai decaduta a causa della sua gestione che negli scorsi mesi ha dovuto dichiarare il fallimento dopo gli arresti di nove responsabili da parte della Guardia di Finanza, tra cui Gian Mario Rossignolo ed il figlio, nonché amministratore dell’azienda, Gian Luca Rossignolo, con l’accusa di Truffa ai danni dello Stato.

Nelle scorse settimane il curatore fallimentare della De Tomaso aveva inviato 900 lettere di licenziamento, con decorso a partire dal prossimo gennaio 2014, ai dipendenti dell’azienda italiana, data ormai quasi per spacciata. Con l’arrivo della ATS però questa ipotesi potrebbe essere scongiurata almeno parzialmente, con il marchio specializzato in vetture sportive che avrebbe intenzione di creare nuove auomobili sviluppate sulle attuali piattaforme ATS, e su nuovi pianali che verranno ideati appositamente per essere costruiti ed assemblati in Italia, così da far entrare il marchio in nuovi segmenti di mercato.

Entro la fine del mese di novembre la ATS illustrerà il piano industriale studiato per il rilancio del marchio De Tomaso, con l’obbiettivo di far tornare il nome di Alejandro De Tomaso su nuove vetture sportive ad alte prestazioni che saranno vendute in tutto il Mondo.

Ultime notizie su De Tomaso

Tutto su De Tomaso →