Mercedes Classe C: prime informazioni su abitacolo e parte tecnica

La Mercedes Classe C sarà decisamente innovativa e di rottura. Lo capiamo dall’abitacolo, più giovanile e meno serioso rispetto alla generazione uscente.


I contenuti e le particolarità della nuova Mercedes Classe C sono talmente rilevati da aver determinato un lancio in più ‘puntate’. Iniziamo oggi con l’abitacolo, per cui la Stella ha redatto una nota lunga ben 30 pagine. Un documento di tale calibro aiuta a stabilire la portata e la misura delle novità. Prima di esprimere un giudizio è comunque necessario osservare le immagini. Vediamo quindi un abitacolo dalle forme più curve e tondeggianti, moderno, accattivante, di sicuro meno austero e severo. Più giovanile, come l’intera Classe C si è prefissata di essere. I tecnici hanno mantenuto l’impostazione delle Classe A e Classe S, installando una sorta di tablet, un Touchpad tattile e l’Head-Up Display.

Il monitor è disponibile in due formati: 7 pollici quando non è presente il Command Oline ed 8.4 pollici quando lo si è ordinato. Elemento cardine è tuttavia il Touchpad. Ha una superficie di 65×45 mm, è posizionato di fronte al bracciolo e consente di svolgere numerose funzioni, dal controllare il sistema d’intrattenimento al disegnare con un dito numeri e lettere. Sono inoltre presenti tre tasti sensibili al tocco, con i quali tornare indietro e navigare fra i menù dei preferiti e dell’audio. Uno specifico sensore evita che il pannello si attivi anche quando il conducente ha il braccio appoggiato sul bracciolo. La sezione centrale della plancia ospita inoltre cinque bocchette d’areazione, mentre tutti i volanti hanno tre razze e dodici comandi.

L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C

L’acquirente può selezionare la combinazione fra legno, pellami, cromature ed elementi piano black che ritiene più opportuna. I comandi dell’interruttore luci e degli alzacristalli sono mutuati dalla Classe S. La Mercedes Classe C di quarta generazione introduce anche l’Head-Up Display, composto da uno schermo a colori con risoluzione di 480 x 240 pixel e tecnologia LED High Power. Sul parabrezza viene proiettata un’immagine virtuale di 21 x 7 centimetri, che sembra fluttuare sul cofano motore a circa due metri dal conducente e la cui luminosità è gestita da un sensore crepuscolare (interviene a seconda delle condizioni ambientali). L’altezza dell’immagine è regolabile dal conducente e resta collegata alla posizione del sedile, mentre il parabrezza elimina riflessi e sfocature.

In materia di sicurezza è d’uopo segnalare la disponibilità dell’airbag passeggero adattivo e della Stereo Multi-Purpose Camera (SMPC). Il primo si disattiva quand’è installato un seggiolino, mentre la seconda ha gittata di 50 metri, segnala l’eventuale presenza di pedoni e si interfaccia con i radar per raccogliere ancora più informazioni, mettendo poi in guardia da eventuali collisioni. Non mancano quindi il Distronic Plus, il Bas Plus, il Pre-Safe e l’Active Parking Assist. Un’interessante novità è prevista anche sul fronte della climatizzazione. L’Air Balance garantisce il filtraggio, la profumazione e la ionizzazione dell’abitacolo, mentre una nuova funzione determina quando l’auto imbocca un tunnel: chiude la bocchetta del ricircolo per evitare la penetrazione nell’abitacolo di aria inquinata.

L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C

I tecnici Mercedes hanno utilizzato alluminio per il corpo vettura (più leggero di 70 chili), per il pianale (nella misura del 48%) e per alcuni elementi della scocca, come ad esempio i punti di attacco delle sospensioni. La Mercedes Classe C pesa un quintale in meno della vettura precedente. La geometria delle sospensioni è a quattro bracci (in alluminio) all’avantreno ed a 5 bracci al retrotreno, gli ammortizzatori sono regolabili nelle posizioni Comfort, Direct Control e Sport (ribassata di 15 mm) e vengono introdotte le sospensioni pneumatiche Airmatic. Queste ultime rappresentano una novità per un’automobile di segmento D e sono regolabili sulle modalità Comfort, Eco, Sport, Sport Plus e Individual. La nuova Mercedes Classe C verrà presentata con tutta probabilità al salone di Los Angeles, in programma dal 22 novembre al 1 dicembre.

L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C
L'abitacolo della nuova Mercedes Classe C

Ultime notizie su Mercedes

Mercedes viene fondata nel 1902 ed è l’azienda a cui tutto ricondurre quando si parla di automobili. Non è infatti azzardato considerare Mercedes come un vero e proprio sinonimo di aut [...]

Tutto su Mercedes →