BMW 524td: la e28 compie 30 anni

Era il 1983 quando BMW lanciò il suo primo motore con alimentazione a gasolio, denominato M21. Erogava la 'bellezza' di 115 CV e 210 Nm, valori che esprimo quali e quanti progressi siano nel frattempo stati compiuti. Il sei cilindri festeggia quest'ano il 30° compleanno. Ripercorriamone la storia.

BMW 524td e28

I fanatici del marchio BMW lo chiamano M21. Per tutti gli altri è il primo motore a gasolio realizzato dall’Elica, un sei cilindri in linea da 2.4 litri che venne destinato per primo alla 524td e28. L’azienda tedesca ne celebra oggi il 30° anniversario e ci fornisce l’occasione per raccontare il passato di una vettura a suo modo fondamentale. La BMW 524td venne lanciata nel 1983 e restò in produzione fino al 1987, quando fu rimpiazzata dalla e34. Utilizzava il 2.4 nella sua variante sovralimentata, con turbina Garrett T3 e priva di intercooler, i cui valori di potenza (115 CV) e coppia (210 Nm) esprimono quanti progressi siano stati nel frattempo ottenuti.

In questa variante il motore fu denominato M21TD25. Motorizzò anche le 324td e30, 524td e34, Lincoln Continental e Vixen 21TD. A partire dal 1985 venne proposto in versione aspirata (M21D25), con potenza di 86 CV e 152 Nm di coppia. I tecnici del marchio bavarese utilizzarono quale base di partenza i coevi motori benzina da 2 e 2.5 litri – entrambi appartenenti alla famiglia M20 –, di cui ripresero alcuni elementi tecnici: i cilindri ed i pistoni risalgono al due litri, mentre le bielle provengono dal 2.5. Nacque così un sei cilindri da 2.443 cc, con alesaggio di 80 mm e corsa di 81 mm.

La BMW 524td e28 risultò il più veloce modello con alimentazione a gasolio allora disponibile. Accelerava da 0 a 100 km/h in 12.9 secondi e raggiungeva la velocità massima di 180 km/h, per un consumo medio di 7.1 litri ogi 100 chilometri.

BMW 524td e28
BMW 524td e28
BMW 524td e28
BMW 524td e28
BMW 524td e28
BMW 524td e28

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: