La trazione integrale Ferrari

Ferrari sta studiando un sistema di trazione integrale da applicare alle macchine con motore anteriore e cambio transaxle (tipo la 612 Scaglietti nella foto).Ferrari crede fermamente che ad alte velocità e/o in condizioni di aderenza accettabili una trazione posteriore con differenziale autobloccante sia la soluzione ideale. Se però si aggiungono motori ultra-potenti, pneumatici posteriori con

di Ruggeri

Ferrari sta studiando un sistema di trazione integrale da applicare alle macchine con motore anteriore e cambio transaxle (tipo la 612 Scaglietti nella foto).

Ferrari crede fermamente che ad alte velocità e/o in condizioni di aderenza accettabili una trazione posteriore con differenziale autobloccante sia la soluzione ideale. Se però si aggiungono motori ultra-potenti, pneumatici posteriori con sezioni mastodontiche e strade con aderenza meno che perfetta, le sole ruote posteriori fanno fatica.

L’idea di un sistema a trazione integrale è quindi attraente. Il problema è come offrirlo mantenendo i vantaggi della trazione posteriore quando l’aderenza è buona, e mantenendo i vantaggi in termini di distribuzione dei pesi del cambio in posizione posteriore (transaxle). La soluzione è una frizione a bagno d’olio che permette di distribuire coppia anche alle ruote anteriori, in maniera quasi istantanea.

Il problema di questa soluzione è il rapporto di trasmissione per gli alberi che portano alle ruote anteriori: è fissato a quello del terzo rapporto, nel quale è più facile che ci sia contemporaneamente guida ad alta velocità e slittamento dei pneumatici. Nel caso questo avvenga negli altri rapporti, la pressione dell’olio permette di controllare lo slittamento dei dischi e della quantità di coppia che va alle ruote anteriori, ma il sistema può funzionare per brevi periodi, pena il surriscaldamento.

Ben venga un sistema di questo tipo, se funziona bene e permette davvero di controllare la maggior parte delle situazioni di aderenza critica incontrate, pur con un aumento di peso contenuto e lasciando intatte le qualità di una trazione puramente posteriore in condizioni di aderenza ideale. E chissà che, visto che usano il transaxle anche loro, che non venga eventualmente montato anche sulle Maserati.

Ultime notizie su Ferrari

Ferrari viene fondata nel 1947 da Enzo Ferrari, giovane pilota modenese per cui le gare e l’adrenalina rappresentano un elemento caratterizzante della vita. La prima gara [...]

Tutto su Ferrari →