Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler: la prova

Ford Fiesta eWheel Drive: metti il motore nelle ruote...

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

"Metti un tigre nel motore" recitava un vecchio claim pubblicitario passato alla storia. Erano i tempi spensierati in cui la benzina si poteva comprare senza accendere un mutuo e di un’auto si chiedeva prima di tutto "Quanto fa?". Mi è tornato in mente giovedi scorso guidando sul “Lommel proving ground” della Ford il prototipo di un veicolo futuribile, travestito provvisoriamente da Fiesta, che cambierebbe quello slogan in "metti il motore nelle ruote".

Nei giorni scorsi, mentre viaggiavo verso Dusseldorf e di qui a Lommel, in Belgio, Autoblog vi ha già anticipato gli elementi tecnici fondamentali relativi al prototipo della “Ford Fiesta elettrica” con due motori integrati nelle ruote posteriori, e i lettori più attenti all’innovazione hanno potuto già esprimere le loro prime opinioni pur molto generiche in mancanza di elementi più concreti. Fra i giusti interrogativi e legittimi dubbi espressi da “Kitt”, “Bramantino”, “Tommy83” e “ingGhiro” (ing sta per ingegnere?), “Alfy87” ed altri, mi associo subito a “cancer 72”: l’obiettivo di questo progetto è di certo buono e utile e sulla carta è competitivo con le formule elettriche tradizionali. Nei prossimi due anni sapremo se il lavoro congiunto dei progettisti di Schaeffler e Ford riuscirà a portare in produzione questa “formula” a costi davvero ragionevoli con uno dei modelli elettrici previsti dalla casa dell’ovale entro il 2015. I quali, naturalmente, non avranno nulla a che fare con la Fiesta usata oggi come semplice cavia che Ford ha avuto il coraggio di svelare.

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Vorrei infatti segnalarvi che in altri tempi e in altre circostanze, solo vedere o fotografare a distanza la Ford Fiesta eWheelDrive sarebbe stato praticamente impossibile e ancor più difficile sarebbe stato decifrarne i segreti. Così come molto di rado i giornalisti e i curiosi hanno potuto superare gli sbarramenti super sorvegliati e a prova di teleobiettivi dei circuiti riservati ai test dei prototipi. Tanto che al nostro arrivo a Lommel a bordo di due Torneo, corredati di credenziali e scortati da parecchi dirigenti Ford, c’è voluta una buona mezz’ora prima di ottenere i pass necessari e, nientemeno, l’autorizzazione a portare con noi macchine fotografiche e telefonini.

Anche questo è un segno dei tempi, e della nuova rivoluzione industriale in corso nel mondo dell’auto costretto a mantenere un contatto quotidiano con i consumatori trasmettendo fiducia e mostrando senza remore ciò che è in grado di fare tecnicamente e finanziariamente malgrado le forti perdite che gravano sulle attività europee.

Basta ricordare le parole del presidente di Ford Europa Stephen Odell due mesi fa a Ginevra: "Mentre altri scelgono di ridurre in questi tempi duri, Ford continua ad investire pesantemente nei nuovi prodotti per consentirci di riempire sempre più e rapidamente le nostre showrooms di nuovi veicoli".

E alla base di questa convinta filosofia comune ai costruttori ben determinati a restare in gioco e in cima alle classifiche mondiali, si aggiunge il naturale istinto verso la costante ricerca di tecnologie alternative al di là di quelle correnti per quanto avanzate siano, com’è oggi l’eWheelDrive. Offrire alla propria clientela quello che in Ford chiamano "power of choice", ovvero la più ampia possibilità di scelta, è oggi la gara estrema fra costruttori in cui il primo a vincere alla fine è proprio il consumatore.

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Cosa batte sotto al cofano della Fiesta Eletrica?


Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Proviamo allora questa ultima alternativa nell’area delle auto elettriche che è già di per se ai suoi primi stadi evolutivi. Prima però, lo avrebbe fatto chiunque di voi, voglio capire cosa c’è sotto il cofano al posto del magnifico EcoBoost “tradizionale”. Appare una vistosa cassa a parallelepipedo agganciata a una robusta traversa alla base del parabrezza e fa una certa impressione: è il “pacco” batterie che pesa, mi dicono, 200 kg e per il momento serve anche a bilanciare i pesi. In futuro non sarà così naturalmente. Nell’auto vera, le batterie saranno sotto il pavimento a sogliola e non ci sarà neppure il cofano stesso perché la missione è proprio quella di accorciare l’auto senza intaccare lo spazio interno realizzando una city car da 4/5 persone più il bagaglio.

Ed eccomi finalmente installato al volante di questa strana auto che da fuori, salvo le vistose scritte sulle fiancate e sul cofano sembra una comunissima Fiesta e che all’interno sa immediatamente di prototipo d’officina. Il cruscotto, appena girata la chiave d’avviamento, o meglio di contatto inserito, è quello tipico di un’auto elettrica con le tre zone di stato di carica delle batterie, di consumo istantaneo e di recupero di energia (in fase di rilascio e frenata) nel quadrante di sinistra e il tachimetro in quello di destra, senza troppi fronzoli che distraggono. In basso alcuni pulsanti coperti e da non usare e subito dietro la leva di un cambio automatico destinata, per ora, solo ad inserire la posizione “Drive”.

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Via che si parte


Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Il sibilo tipico dei motori elettrici si fa sentire appena spingo sull’acceleratore e l’auto prende molto rapidamente velocità, come tutte le elettriche: 700 Nm di coppia sulle ruote posteriori si sentono tutti e si possono godere senza ansie o rischi perché sai che in pista ci sei solo tu. Il rumore non è particolarmente fastidioso: c’è e si avverte anche con i finestrini chiusi, ma per il momento non è così importante e l’attenzione è rivolta a ben altro. Per esempio a cercare di capire come guidare un’auto che conosco bene nella sua versione normale a trazione anteriore e che non riconosco affatto con tanta potenza “tutto dietro”.

Superata la prima sensazione “curiosa” però, l’assetto, lo sterzo e la guidabilità sembrano molto normali dopo qualche vibrazione in fase di partenza, e poco impegnativi, almeno sul dritto. Meglio non rilassarsi troppo, però, e ricordare una volta di più che sto guidando un vero prototipo di tecnologia al suo primo test dimostrativo sul "Lommel Proving Ground", la più grande pista di sperimentazione e collaudo di Ford Europa. "Naturalmente su un modello definitivo il silenzio sarà totale" si affretta intanto a garantire Roger Graaf, uno degli ingegneri responsabili del progetto “eWheelDrive” che siede al mio fianco.

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Per il test ci è stato riservato un tracciato abbastanza corto, giusto un assaggio per capirsi, tanto per poter testimoniare che il sistema funziona e per essere ancora tutto provvisorio va oltre le aspettative. Il prototipo disponibile è uno solo e per quanto pochi siano i colleghi europei presenti non c’è tempo per grandi approfondimenti stradali. Arriva la prima curva abbastanza agile e d’istinto la imposto in scioltezza come sempre, cioè dimenticando la trazione posteriore. Un minimo di scompostezza ma niente di più mentre, capita la lezione, supero le curve successive a velocità progressiva provando fra una e l’altra l’effetto freni e il recupero automatico di energia che sembrano molto convincenti.

I tecnici devono aver fatto un gran bel lavoro sulle sospensioni per mettere insieme l’eWheelDrive con questa “povera” Fiesta, ma serviva a far capire che non avranno problemi con una vettura progettata su misura. Un ultimo bel dritto per toccare agilmente i 130 orari con la convinzione che potrebbe fare molto di più, e sono già alla base. Un prototipo, un giro, una prima rapida impressione. E una delusione: le 4 ruote sterzanti a 90° sul prototipo non ci sono. Ci saranno sull’auto definitiva e per questo e qualche altro lecito dubbio avanzato dai lettori dovremo aspettare.

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Quale giudizio possiamo dare?


Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Ripetiamo che stiamo parlando di una sorta di pre prototipo che, come abbiamo detto, quando vedrà la luce non sarà certamente sulla Fiesta di oggi.

Sul fronte autonomia, i 50 km di oggi non significano nulla: dipenderà ovviamente dalle batterie scelte e dal peso del modello finale. Rispetto alle domande iniziali nei commenti, il know how relativo alla gestione delle masse non sospese sembra del tutto sotto controllo. Difficile, invece, rispondere alla durata dei motori che tuttavia non dovrebbero avere particolari limiti. Semmai si dovrà approfondire la garanzia di tenuta stagna dei motori che molto facilmente possono finire nell’acqua essendo a livello ruote.

A parte questo possiamo dare il benvenuto ad una nuova ipotesi di auto elettrica molto funzionale e capace di allargarne gli orizzonti: si è rivelata più che concreta e due anni di sviluppo non sono pochi.

Intanto fra pochi giorni sarà sul mercato la Focus elettrica: non sarà molto competitiva nel prezzo ma è anch’essa una realtà.

Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler
Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler

Video Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler













Come funziona la Ford Fiesta Elettrica eWheel Drive Schaeffler? In questo video viene spiegata la particolarità dei due motori elettrici situati all’interno delle ruote posteriori. Le componenti sono così alloggiate all’interno dei cerchi da 16 pollici della vettura: freni, motori e sistema di raffreddamento.

Schaeffler Ford Fiesta E-Wheel Drive: la Ford Fiesta Elettrica

Ford Fiesta Elettrica con motori integrati nelle ruote: la Schaeffler Ford Fiesta eWheelDrive

Qualche dato lo abbiamo già. La Ford Fiesta E-Wheel Drive integra due motori elettrici situati all'interno delle ruote posteriori: tutte le componenti sono così comprese all'interno dei cerchi da 16 pollici della vettura, freni, motori e sistema di raffreddamento. Le unità elettriche che equipaggiano la vettura sono da 360-420 V e pesano 53 chilogrammi ciascuna: la potenza di picco è di 110 cavalli, 40 kW per ogni motore elettrico, con una potenza continua complessiva di 90 cavalli, ovvero 33 kW a motore. Il dato più importante è però la coppia: il valore massimo sviluppato dalla Ford Fiesta elettrica è di ben 700 Nm.

L'innovativo sistema E-Wheel Drive consente di marciare in modalità completamente elettrica, migliorando al contempo anche le doti di guidabilità della vettura, come il raggio di sterzata, estremamente ridotto vista la particolare architettura degli assali. La nuova Ford Fiesta E-Wheel Drive può infatti girare tutte le ruote fino ad un'angolazione massima di 90 gradi, così da potersi muovere lateralmente effetturando manovre in spazi molto ristretti in maniera facile e veloce. La Ford Fiesta Elettrica può inoltre contare su un maggiore spazio a bordo, vista l'assenza del motore termico all'interno del vano anteriore dell'auto.

Il sistema potrebbe rivelarsi particolarmente interessante in quanto l'installazione risulta molto semplificata: le batterie restano sull'auto ma i motori elettrici integrati consentono l'ipotetico utilizzo su qualsiasi tipo di vettura, potendo creare sistemi di trazione anteriore, posteriore o integrale senza pesanti ed ingombranti organi meccanici.

Questo è ciò che sappiamo al momento e che approfondiremo nelle prossime ore. Vi abbiamo incuriosito? Se avete domande, curiosità o delucidazioni tecniche, scrivete nei commenti, le riporteremo ai tecnici Ford e Schaeffler e vi risponderemo nel nostro articolo con la prova su strada della Ford Fiesta E-Wheel Drive.

Ford Fiesta Elettrica con motori integrati nelle ruote: la Schaeffler Ford Fiesta eWheelDrive
Ford Fiesta Elettrica con motori integrati nelle ruote: la Schaeffler Ford Fiesta eWheelDrive

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: