Naran Hyper-Coupé: la supercar da 1.000 CV

Promette uno 0-100 km/h in 2,3 secondi. Sarà prodotta in soli 49 esemplari, tutti completamente personalizzabili, fino al nome

Quando erano apparse le prime informazioni dell’ipercar di Naran Automotive, una società derivata da un’agenzia di jet privati ​​riconosciuta a livello mondiale e fondata da Ahmeer Naran, sapevamo che sarebbe stata la più esclusiva che ci si poteva aspettare da questo segmento, conferma che arriva oggi con la presentazione ufficiale di questo modello.

Al momento si chiama Naran Hyper-Coupé ma a quanto pare la sua esclusività non sarà limitata solo alle 49 unità che verranno prodotte ma sarà estesa anche al suo nome. Cosa significa? Che, come per le barche e gli yacht, ogni cliente potrà personalizzare anche il nome della propria iper sportiva.

Ciò che sarà comune a quelle 49 unità sarà la meccanica, un motore V8 biturbo da 5,0 litri sviluppato in Germania da Racing Dynamics appositamente per Naran. Con i suoi 1.034 cavalli e 1.036 Nm di coppia distribuiti sulle sue quattro ruote (anche se ci sarà una modalità di guida con la trazione tutta al posteriore) sarà in grado di raggiungere i 100 km / h in meno di 2,3 secondi e di raggiungere 370 km/h di velocità massima.

Come era già stato anticipato a suo tempo, le aspettative di Naran sono grandi e il suo fondatore ha fatto sapere che “Con Naran, stiamo creando un’esperienza di proprietà unica e una nuova prospettiva sulle esperienze di guida condivise, un hyper coupé 2+2 con motore anteriore centrale ispirato alla GT3, incentrato sul guidatore che offre innovazione dei materiali senza rivali e un impegno a rivivere l’esperienza di guida analogica”.

Uno degli obiettivi di Naran è diventare la quattro posti più veloce del Nürburgring e per questo è dotata di sospensioni a doppio braccio oscillante derivate da auto da corsa, barre antirollio regolabili, ammortizzatori Öhlins regolabili, freni in carbo-ceramica e sterzo idraulico derivato dai veicoli da corsa.

Gli interni, di cui le immagini non sono ancora state rivelate, saranno anch’essi in una certa misura personalizzabili e sono stati sviluppati da Kate Montogomery, che ha lavorato per Aston Martin per diversi anni. Il suo debutto ufficiale avverrà il prossimo anno.

I Video di Autoblog