Ferrari SF90 Spider: 1000 CV a cielo aperto

Va forte come la sorella con il tetto chiuso, costa 473.000 euro, e si scopre in 14 secondi fino ad una velocità di 45 km/h

La Ferrari dà una scossa alla guida a cielo aperto con la SF90 Spider, che trasla in configurazione roadster la tecnologia della variante coupé forte di tre motori elettrici deputati a coadiuvare l’azione del V8 turbo montato in posizione centrale per una potenza di sistema di ben 1.000 CV. Non c’è attualmente una concorrente diretta di questa scoperta dal costo di 473.000 euro iva inclusa, il cui arrivo sul mercato è previsto in Europa per il secondo trimestre del 2021.

In 14 secondi si apre al mondo


Rispetto ad altre proposte en plein air della Casa di Maranello il motore rimane in vista, e questa è un’ottima notizia per i cultori dell’estetica che non vogliono celare gli organi meccanici, mentre la zona posteriore è stata rivista a livello dei sostegni laterali, per il resto, la linea è speculare a quella della SF90 Stradale, solamente che in 14 secondi e fino ad una velocità di 45 km/h, il tetto può scomparire lasciando filtrare tutti gli odori e i colori del paesaggio. Certo, l’introduzione del meccanismo d’apertura comporta un aggravio di peso di 100 kg, per una massa complessiva dell’auto di 1.670 kg, ma l’emozione del vento tra i capelli prescinde da una massa più generosa.

340 km/h di velocità massima e 25 km di autonomia in elettrico


Sotto pelle rimane speculare alla sorella a tetto chiuso, rinforzi del telaio e flussi d’aria per il raffreddamento degli organi meccanici a parte, quindi ecco che a far dimenticare dal primo istante di guida i kg in più segnati dalla bilancia pensano il V8 4.0 biturbo, che da solo eroga ben 780 CV ed 800 Nm di coppia massima, ed i tre motori elettrici che regalano altri 220 CV per una potenza totale di ben 1.000 CV!

Rispetto alla coupé si perdono solamente 3 decimi sullo scatto da 0 a 200 km/h, che comunque è coperto in soli 7 secondi, perché lo 0-100 km/h bruciato in appena 2,5 secondi e la velocità massima di 340 km/h sono speculari ai valori dinamici della SF90 Stradale. Stando alle parole degli uomini Ferrari, questa tipologia di auto ibride plug-in ha attirato una clientela più giovane, e la Spider non può che seguire il trend con il vantaggio della guida a cielo aperto, una guida che può essere anche ad impatto zero procedendo per 25 km in modalità elettrica. Una manna per chi deve raggiungere il centro della città con la sua supercar.

Abitacolo hi-tech per dominare la guida del futuro


L’abitacolo che sfoggia tutte le innovazioni della coupé, a cominciare dallo schermo della strumentazione digitale da ben 16 pollici, è un vero e proprio centro di comando da dove il pilota può scegliere tra 4 modalità di guida per privilegiare una marcia ecologica oppure le performance sfruttando tutti i 1.000 CV a disposizione. Con le palette del cambio a doppia frizione ad 8 marce tra le mani si può sperimentare la sportività Ferrari in sicurezza grazie all’elettronica, che gestisce la ripartizione dinamica della coppia, ed alla trazione integrale che garantisce una motricità eccezionale. Inoltre, lo scarico rivisto con il sistema a tubo caldo consente di migliorare il sound percepito amplificando il piacere di guida.


Assetto Fiorano per chi vuole impegnarla in pista


Per i più sportivi è impossibile rinunciare al fascino della variante denominata Assetto Fiorano con elementi in fibra di carbonio, come l’ala posteriore, o in titanio, quali gli scarichi. Contraddistinta dagli ammortizzatori Multimatic, e da cerchi specifici in carbonio, questa SF90 Spider, arricchita anche da una livrea bicolore dedicata, pesa 21 kg in meno, ed è pensata per chi vuole divertirsi in pista.

  • shares
  • Mail