Talbot: quarant'anni fa il ritorno grazie a Peugeot

Anche se di breve durata, al 1980 risale il ritorno di Talbot, grazie all'operazione di rebranding effettuata da Peugeot con l'acquisto della connazionale Simca


Dopo aver inglobato Citroen nel 1976, il costruttore francese Peugeot acquisì nel 1978 il controllo di Chrysler Europe, dando vita al gruppo automobilistico PSA. Tuttavia, la più importante operazione di marketing fu finalizzata esattamente quarant'anni fa, quando rinacque il brand Talbot dopo oltre due decenni di oblio.

Nel 1980, infatti, Peugeot effettuò con Talbot l'operazione di rebranding della connazionale Simca che, all'epoca, contava circa 81.500 dipendenti e produceva all'incirca 810.000 veicoli all'anno. Inoltre, tra i due costruttori fu accorpata anche la rete distributiva a livello europeo, perciò nacquero anche le famose concessionarie Peugeot-Talbot sia per la vendita che per l'assistenza.

Sei modelli per la gamma di Talbot



Protagonista anche sul mercato italiano, soprattutto nella prima metà degli anni '80, Talbot proponeva l'utilitaria Samba, la compatta Horizon, la berlina media Solara e la grande berlina Tagora, senza dimenticare due modelli 'sui generis' prodotti direttamente dalla consociata Matra come la SUV 'ante litteram' Ranch e la coupé Murena con l'insolita configurazione a tre posti dell'abitacolo.

  • shares
  • Mail