Peugeot RCZ: 10 anni per la sportiva coupé del Leone

La storia della sportiva coupé Peugeot RCZ, nata come 308 RCZ Concept e poi proposta anche nella sportiva declinazione RCZ R da 272 CV


Esattamente dieci anni fa, nel mese di maggio del 2010, sul mercato italiano debuttò la sportiva Peugeot RCZ, presentata al Salone di Francoforte dell'anno precedente e prodotta da Magna Steyr presso l'impianto austriaco di Graz. Rappresentava la versione di serie della concept car Peugeot 308 RCZ, esposta all'edizione 2007 della suddetta kermesse tedesca ed equipaggiata con il motore a benzina 1.6 THP da 218 CV di potenza e 300 Nm di coppia massima in overboost che consentiva di raggiungere la velocità massima di 235 km/h, accelerando da 0 a 100 in 7,0 secondi.

La gamma della coupé Peugeot RCZ comprendeva il propulsore a benzina 1.6 THP da 156 CV sia con il cambio manuale a sei marce che con il cambio sequenziale a sei rapporti, più la declinazione da 200 CV di potenza e l'unità diesel 2.0 HDi da 163 CV. Sul mercato italiano è stata proposta anche in due versioni speciali, ovvero la Black Yearling del 2010 e la Asphalt del 2011.

La Peugeot RCZ è stata sottoposta al restyling di metà carriera in occasione del Salone di Parigi 2012, dove è stata esposta anche la concept car RCZ R. Quest'ultima è stata svelata come versione di serie al Festival of Speed di Goodwood del 2013, ma la commercializzazione sul mercato italiano è partita l'anno seguente. Equipaggiata con il motore a benzina 1.6 THP da 272 CV di potenza e 330 Nm di coppia massima, raggiungeva la velocità massima di 250 km/h e copriva lo spunto 0-100 in 5,9 secondi. L'ultima novità risale al 2015, ovvero l'allestimento GT Line.

Dopo esser stata immatricolata esattamente in 2.139 unità, la sportiva coupé Peugeot RCZ è uscita dal mercato italiano nel mese di ottobre del 2015. Tra le versioni speciali figurano anche le configurazioni Limited Edition del 2010 (200 esemplari), Asphalt del 2011 (500 unità), Brownstone del 2012 (150 esemplari), Onyx del 2012, Magnetic del 2013 (170 unità) e Red Carbon del 2014 (300 esemplari). Non mancano esemplari unici come le speciali declinazioni Arlen Ness del 2013 ed R Bimota del 2015, senza dimenticare la concept car Hybrid4 a propulsione ibrida.

  • shares
  • Mail