McLaren punta sulla leggerezza per le sue supercar

McLaren Automotive rinnova il suo impegno, per ridurre il peso dei veicoli ed incrementarne ulteriormente l'efficienza e le performance

McLaren ha avuto sempre un occhio di riguardo per la leggerezza delle supercar a sua firma. Del resto, la tradizione automobilistica inglese è ricca di esempi in tal senso: ridurre le masse sulle vetture sportive è stato un imperativo storico dei costruttori d'oltremanica.

Mike Flewitt, amministratore delegato di McLaren Automotive, conferma che vincere la "gara del peso" è una priorità del marchio. Questa filosofia ingegneristica punta a migliorare ulteriormente le prestazioni e l'efficienza dei veicoli della casa di Woking, specie in vista della diffusione sul listino dei modelli elettrificati, la cui maggiore pesantezza intrinseca si concilierebbe in modo poco felice con le doti dinamiche richieste a una supercar.

Necessario, in tal senso, un ricorso ancora più mirato alle strutture in fibra di carbonio e a componenti in materiali compositi, che permetteranno di avere delle auto sportive superleggere, dal pregevole handling e con le giuste ricompense emotive, che non sono fatte solo di cifre numeriche sbalorditive in accelerazione. Così McLaren si metterà nella posizione migliore per massimizzare l'efficienza, le prestazioni e il piacere di guida dei modelli ibridi che saranno introdotti entro il 2025.

Ecco le parole di Flewitt: "La massa del veicolo è nemica delle prestazioni, sia sulle auto con motore a combustione interna sia su quelle con propulsore completamente elettrificato, quindi vincere la corsa dei pesi è una priorità assoluta per noi. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo investito molto nella tecnologia dei compositi". 

McLaren continuerà quindi a perseguire tale filosofia ingegneristica, già evidente nei modelli esistenti come la 765LT, che amplia la gamma Super Series della casa di Woking. La Long Tail, rispetto alla coupé 720S, è più leggera di 80 kg, grazie all'impianto di scarico in titanio a quattro uscite, al pacchetto aerodinamico in fibra di carbonio, alla vetratura in policarbonato e ad altri dettagli.

  • shares
  • Mail