Aston Martin: il 37.5% a Investindustrial dell'italiano Andrea Bonomi

Aston Martin DB9 restyling

Il fondo di private equity Investindustrial ha acquisito il 37.5% del capitale azionario di Aston Martin Holdings Limited per un ammontare di circa 190 milioni di euro. L’azienda inglese è stata valutata 940 milioni di euro e potrà dunque mantenere l’assetto odierno, senza allontanare la produzione da Gaydon e senza ridurre la forza lavoro (che oggi ammonta a 1.600 unità). Questa operazione è colorata da una piacevole sfumatura tricolore. La società di investimento Investindustrial è infatti guidata dal manager italiano Andrea Bonomi, nome non certo nuovo alle cronache motoristiche: milanese, 46 anni, Bonomi risanò e poi cedette il marchio Ducati al gruppo Volkswagen per un ammontare complessivo di 860 milioni di euro.

La vendita del marchio inglese non verrà completata prima che l’authority antitrust fornisca il via libera definitivo (primo trimestre 2013). Solo allora Investindustrial ed Investment Dar – fondo arabo proprietario della restante quota azionaria – avvieranno un corposo piano di risanamento da oltre 625 milioni di euro, destinato a sostenere lo sviluppo di nuove vetture e l’evoluzione tecnologica. Mercedes è quindi rimasta esclusa dalla trattativa, mentre agli indiani di Mahindra&Mahindra resta solo l’onore delle armi.

Aston Martin Vanquish 2013: nuove immagini ufficiali
Aston Martin Vanquish 2013: nuove immagini ufficiali
Aston Martin Vanquish 2013: nuove immagini ufficiali
Aston Martin Vanquish 2013: nuove immagini ufficiali

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: