Tesla: gigantesca fabbrica di auto elettriche a Berlino

Una fabbrica di grandi dimensioni prenderà forma in Germania, per produrre inizialmente la Tesla Model 3 e poi altri modelli del marchio statunitense, nel cuore del Vecchio Continente.

Tesla ha scelto Berlino per la nuova Gigafactory europea. L'impianto, che prenderà forma nei pressi dell'aeroporto, sarà il quarto stabilimento del marchio più grande al mondo, dopo quelli di Reno, Buffalo e Shanghai. Il complesso produttivo tedesco sarà affiancato da un centro di progettazione e design. Ne ha dato notizia il patron Elon Musk in occasione del ritiro in Germania del Volante d'Oro di Bild.

Con questa operazione, Tesla potrebbe cercare di contrastare le entrate in calo sul mercato statunitense, magari agganciando le cifre in controtendenza registrate nel corso del 2019 nel Vecchio Continente.

La fabbrica di Berlino sarà destinata inizialmente alla produzione della Model 3, auto elettrica di attacco al mercato. Poi dovrebbe essere il turno del crossover Model Y. Si prevede che i primi veicoli a marchio Tesla usciranno dalla Gigafactory della capitale tedesca nel 2021. I tempi sono quindi stretti. Lecito, a questo punto, immaginare una forte celerità operativa.

Con la scelta di Berlino, il costruttore americano si mette anche al riparo dalla guerra dei dazi che potrebbe derivare dalle contese commerciali fra Stati Uniti ed Europa. Ecco un altro vantaggio dello sbarco in Germania, che per Elon Musk è anche terreno fertile sul piano creativo, dell'ingegneria e delle politiche ambientali. Sull'altro piatto della bilancia però l'imprenditore a stelle e strisce dovrà mettere gli elevati costi energetici, burocratici e produttivi europei.

Fonte | Il Sole 24 Ore

  • shares
  • Mail