Skoda Octavia 2017: anteprima a Vienna

Skoda Octavia 2017: cinque motorizzazioni benzina, diesel o metano da 110 a 150 Cv , prezzi a partire da 20.100 euro

Skoda Octavia 2017 - Anteprima a Vienna per la nuova Skoda, un profondo restyling della media attraverso con cui il marchio ceco prosegue nel ridisegnare il suo ruolo all'interno del gruppo Volkswagen. Più autonomia e personalità grazie ai risultati, con il record 2016 di 1.127.700 vetture vendute nel mondo, una crescita del 6,8% sul 2015, che anche in Italia ha significato una consistente base di 20.500 clienti, +24% sui dodici mesi precedenti.

Skoda è infatti un marchio in salute, reduce dal debutto del Suv Kodiaq e, come ci è stato confermato, che si appresta in autunno a ribadire la sua presenza con il lancio del nuovo Yeti, una sigla nota che ora si declinerà in una formula più decisa e popolare di Sport Utility, mentre dal 2019 ci sarà spazio nella gamma anche per motorizzazioni ibride plug-in. Un nuovo orizzonte per un costruttore comunque dai prodotti già oggettivamente ben realizzati e apprezzati come Octavia, successo solido con 436.300 esemplari venduti a livello mondiale.

Per la media del costruttore ceco, arriva quindi un restyling di forma e sostanza, affinamenti nel look per costruire una immagine più autorevole, e poi un riallineamento di versioni e motorizzazioni mantenendo la carta vincente del prezzo molto concorrenziale.

Lunga 466 cm, larga 181 e alta 146, la linea a cuneo della Octavia 2017 diventa ancora di più un tratto distintivo del modello, tanto in edizione tre volumi che station wagon, la Combi, con un effetto di qualità e compattezza a cui si aggiunge molta cura nei particolari, come l'allineamento preciso delle lamiere. Ispirato al Suv Kodiaq il nuovo frontale con calandra più larga affiancata dai gruppi ottici supplementari. A richiesta dalla versione Ambition, Octavia monta ora fari full LED con una fibra ottica nel bordo inferiore utilizzata le luci diurne e gli indicatori di direzione.

Ancora molta attenzione ai dettagli nelle prese d'aria e nel taglio dei paraurti, giusto a contribuire al risultato finale di una Octavia 2017 ancora vettura convincente, ma ora con un design Skoda che comincia ad essere chiaramente riconoscibile. Piacciono anche gli interni, con la scelta di plastiche molto consistenti e anche in questo caso grande attenzione negli assemblaggi come metodo migliore per comunicare qualità. Il bagagliaio da 590 litri della tre volumi sale a 610 di capienza per la Combi, e mantiene un piano di carico accessibile e una forme regolare che lo rende proprio ben sfruttabile.

La missione Octavia 2017 passa da una gamma più ampia di motorizzazioni più razionale. Con il benzina tre cilindri 1.0 TSI da 115 Cv, il benzina/metano 1.4 G-TEC da 110 Cv e ben tre alternative a gasolio: il 1.6 TDI da 90 Cv o 115 Cv e il 2.0 TDI da 150 Cv, quest'ultimo offerto anche con trazione integrale 4×4 e cambio DSG doppia frizione a 7 rapporti. Questa trasmissione è disponibile anche per i due propulsori a benzina, mentre Skoda Octavia 2.0 TDI 150 Cv a sola trazione anteriore è dotata di DSG a 6 rapporti.

Quattro gli allestimenti, Active, Ambition, Executive e Style con prezzi che fanno ancora di Octavia un prodotto molto concorrenziale. Si parte dai 20.100 euro per la tre volumi 1.0 TSI da 115 Cv per salire ai 24.260 euro della 1.4 G-TEC benzina-metano, mentre le versioni a gasolio hanno un listino di 21.470 euro per la 1.6 da 90 Cv e 23.760 euro per la 1.6 TTD da 115 Cv, con la 2.0 TDI da 150 Cv a quota 25.570. La variante Combi che ha un differenziale aggiuntivo di 1.050 euro per ogni singolo allestimento.

Octavia RS


Protagonista del restyling Octavia anche la versione RS, in edizione berlina e Combi. Si tratta di una vera e propria gamma nella gamma, con una connotazione sportiva ben precisa quasi autonoma dalla linea di Octavia. Per la RS saranno disponibili due motori turbo 4 cilindri, benzina o diesel. Il 2.0 TSI guadagna 10 Cv di potenza, fino a quota 230 Cv, con 350 Nm di coppia disponibile da 1.500 a 4.600 giri e in abbinamento al cambio manuale o alla trasmissione automatica DSG, entrambi a 6 rapporti, oltre che alla trazione anteriore: da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi, velocità massima di 250 km/h. Più sfiziosa l'alternativa Skoda Octavia RS 2.0 TDI con 184 Cv di potenza e 380 Nm di coppia da 1.750 giri: da 0 a 100 in 7,9 secondi e velocità massima di 232 km/h. Anche in questo caso c'è il cambio manuale o il DSG a sei rapporti in tandem con la trazione anteriore, oppure il DSG a sei marce in abbinamento alla trazione integrale.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO