Volkswagen Tiguan Allspace restyling 2021: le novità della rinnovata 7 posti

La versione a passo lungo del SUV tedesco si rinnova leggermente nell’immagine e principalmente nella tecnologia e nell’offerta motori.

Dopo aver rinnovato di recente la Volkswagen Tiguan, la Casa di Wolfsburg svela anche il restyling della versione a passo lungo del SUV tedesco conosciuta con il nome di Tiguan Allspace. In una lunghezza di “soli” 4,7 metri, la Tiguan Allspace permette di ospitare 7 passeggeri: parliamo di una configurazione che è difficile trovare su molte altre concorrenti. L’aggiornamento di metà carriera dedicato al SUV tedesco dotato di sette posti ricalca le medesime novità che abbiamo potuto apprezzare sulla Tiguan restyling, a partire dalle modifiche di dettaglio che sfoggia il corpo vettura, passando dalle innovazioni del sistema di infotainment e fino ad arrivare all’implementazione di nuovi sistemi di sicurezza e senza dimenticare l’aggiornamento della gamma propulsori.

Look rivisto

Le modifiche estetiche riguardano l’adozione di un nuovo fascione paraurti anteriore e di una mascherina che ospita il logo inedito a due dimensioni e un listello luminoso. Queste modifiche hanno fatto crescere la lunghezza della vettura di appena 22 mm rispetto alla precedente versione. La novità di maggiore rilievo si concentra però sulla firma luminosa che adotta proiettori a matrice di LED IQ.Light a 24 diodi he incorpora adesso anche le luci diurne e i fari fendinebbia. La vista posteriore sfoggia gruppi ottici con tecnologia LED rivisti nel design e l’uso degli indicatori di direzione dinamici sulle versioni più ricche. La vettura può essere personalizzata con le inedite livree esterne Oryx White e Kings Red e con i nuovi cerchi in lega “Frankfurt” da 18 pollici.

Iniezione di tecnologia

Le parole d’ordine all’interno dell’abitacolo restano flessibilità e versatilità: il divano posteriore risulta frazionato in tre parti, mentre la terza fila è a scomparsa nel pavimento. Il vano bagagli viaria da 700 a 1.755 litri se si ripiega l’ultima fila, mentre in assenza dell’opzione 7 posti il vano di carico sale ad un minimo di 760 litri e fino ad un massimo di 1.920 litri. Le novità del restyling si concentrano sulla dotazione tecnologica, a partire dal rinnovato sistema di infotainment con piattaforma MIB di terza generazione, dotata di unità di gestione (OCU) con eSIM integrata.

Questo sistema di connettività permette di collegarsi in maniera illimitata ai servizi online di We Connect e We Connect Plus. Non mancano inoltre nuovi comandi vocali in grado di comprendere il linguaggio parlato informale. Non manca infine la connettività per smartphone grazie alla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto che ora possono essere utilizzate in maniera wireless.

Apprezzabili anche i nuovi comandi della climatizzazione elettronica che restano separati dal sistema multimediale e nello stesso possono essere gestiti tramite un display specifico che si trova al centro della console.

Dotazione

Disponibile a partire da questa estate, la nuova Tiguan Allspace sarà declinata negli allestimenti Life, Elegance ed R-Line, con gli ultimi due che si distinguono rispettivamente per una dotazione che punta più sul confort e sull’eleganza, mentre l’altra sulla sportività. Dovrebbe essere prevista anche una versione entry-level, ma di questa variante non sono ancora stati comunicati tutti i dettagli.

La versione LIFE mette a disposizione la frenata automatica d’emergenza Front Assist, la gestione attiva degli abbaglianti e l’infotainment con il “touch” da 8 pollici, mentre la strumentazione digitale sfrutta uno schermo da 10,5 pollici. Non manca inoltre il cruise control adattivo (ACC) dotato di funzione predittiva che può regolare la velocità seguendo i limiti e l’andamento della strada. Il Travel Assist che lavora in tandem con l’ACC permette di mantenere in automatico la propria corsia.

Gamma propulsori

L’offerta dei motori mette a disposizione unità benzina e diesel, ma fa a meno dell’ibrido. Tra i benzina spiccano il 1.5 da 150 CV dotato di disconnessione dei cilindri ACT e il 2.0 TSI, declinato negli step da 190 e 245 CV. Sul fronte dei diesel troviamo invece  il 2.0 litri TDI da 150 e da 190 CV, entrambi equipaggiati con la tecnologia SCR “twin dosing” che permette di abbattere le emissioni nocive di NOx. La trazione può essere a due o a quattro ruote motrici e il cambio manuale o automatico doppia frizione DSG.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su SUV

Il termine SUV (Sport Utility Vehicle) indica una tipologia d’automobile ad assetto rialzato, generalmente a quattro ruote motrici e dalla vocazione fuoristradistica limitata, senza ridotte e con finiture interne non meno cur [...]

Tutto su SUV →