Subaru Impreza Prodrive P25: restomod da 500.000 euro

Così rivive la mitica giapponese dei Rally. Con un massiccio upgrade meccanico e una carrozzeria in fibra di carbonio.

Prodrive ha deciso di resuscitare una delle grandi icone del rally, creando uno spettacolare progetto che in realtà non è altro che un omaggio alla Subaru Impreza 22B, in questo caso opportunamente vitaminizzata. Con una produzione che sarà limitata a pochissime unità, la nuova Subaru Impreza Prodrive P25 è quell’auto che è a metà strada tra meraviglia e follia e che in molti vorrebbero avere nel proprio garage.

Subaru Impreza Prodrive P25: il battesimo al Goodwood Festival of Speed

In occasione del Goodwood Festival of Speed, Prodrive ha finalmente scoperto i dettagli su questo nuovo progetto, che coesisterà in fabbrica con la Prodrive Hunter. In sostanza, siamo di fronte a un omaggio sotto forma di rivisitazione della mitica Subaru 22B, solo che per dare vita a questa nuova versione, Prodrive parte proprio dalla Subaru Impreza WRX a due porte. E non dimentichiamo che le 424 unità prodotte dall’originale 22B sono diventate un oscuro oggetto del desiderio dei collezionisti, visto passano di mano in mano per importi intorno ai 200.000 euro.

Dieta dimagrante a cura di carbonio

Ma al di là di questa base originale Subaru Impreza, la verità è che questa P25 ha poco a che fare con il modello originale. Prodrive ha infatti effettuato un profondo processo di miglioramento utilizzando pannelli in fibra di carbonio per la carrozzeria, introducendo rinforzi strutturali, installando una batteria agli ioni di litio e facendo uso di sedili avvolgenti anch’essi in fibra di carbonio. E grazie a questa riprogettazione la Prodrive P25 peserà appena 1.200 Kg.

Subaru Impreza Prodrive P25, upgrade meccanico da 400 CV

Anche sotto il cofano ci sono notevoli miglioramenti. Prodrive utilizza il motore 2.5 boxer di Subaru sottoposto però a un sostanziale upgrade con cui raggiunge il tetto dei 400 CV di potenza massima e 600 Nm di coppia. In questo caso il motore monta un Turbo Garrett con sistema anti-lag, un ampio intercooler e uno scarico in titanio firmato Akrapovic. Inoltre è stato installato uno specifico cambio sequenziale a 6 rapporti con paddle dietro al volante, collegato a un sistema di trazione integrale con differenziale centrale attivo e slittamento limitato su entrambi gli assi. Con queste modifiche la Prodrive P25 dichiarai uno scatta da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi.

Un restmod da mezzo milione di euro

I freni sono firmati AP Racing con dischi da 380mm all’anteriore, con pinze fisse a 6 pistoncini, e da 350mm al posteriore, con pinze fisse a 4 pistoncini. La sospensione è firmata Bilstein, con possibilità di regolazione. Le ruote sono invece in alluminio forgiato nella misura da 19 pollici e montano pneumatici Bridgestone Potenza 235/35/R19.

Prodrive mostrerà di cosa è capace la P25 nella mitica scalata cronometrata di Goodwood. Ad ogni modo consigliamo i lettori di non infatuarsi troppo di questo progetto, visto che ne saranno disponibili appena 25 unità e saranno vendute a un prezzo di 536.000 euro, tasse escluse.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →