Profilo dello pneumatico: che cos’è e come sceglierlo

Importanza del profilo pneumatico: quanto influisce sulla guida, scelta fra profilo alto e basso, quali parametri sono da considerare.

Il profilo dello pneumatico rappresenta una delle caratteristiche essenziali da tenere presenti nella scelta di una gomma. Molti automobilisti sono da sempre (cioè da quando, a partire dagli anni 70, l’altezza della spalla delle gomme è andata via via assottigliandosi) alle prese con la questione di quale profilo pneumatico adottare.

Gomme a profilo più alto o pneumatici ribassati o ultraribassati? Quali sono le rispettive caratteristiche? Quanto incidono le gomme a profilo alto e profilo basso sulla guidabilità della vettura? Quali vantaggi e svantaggi ci sono? E quali profili pneumatici possono essere adottati sulla propria auto?

In questa guida facciamo chiarezza sul profilo degli pneumatici: come scegliere le varie misure, pro e contro, quanto le varie tipologie di altezza della spalla incidono sulla guida. In estrema sintesi: qual è il migliore profilo pneumatico da adottare.

 

Cos’è il profilo di uno pneumatico

Come si accennava in apertura, il profilo dello pneumatico corrisponde, dal punto di vista visivo, all’altezza della spalla della gomma. Vale a dire: la porzione di pneumatico compresa fra il tallone (cioè la parte di pneumatico che “abbraccia” il cerchio) e il battistrada. La spalla e il profilo dello pneumatico sono due elementi diversi fra loro:

  • La spalla è la sezione laterale (fra il tallone e il battistrada), e che tutti conoscono perché vi vengono riportate tutte le indicazioni che riguardano lo pneumatico (misure, diametro del cerchio, indice di carico e di velocità, e le caratteristiche tecniche, come ad esempio l’indicazione di pneumatico invernale o 4 Stagioni, la data di produzione);
  • Il profilo dello pneumatico consiste nel rapporto fra l’altezza del fianco e la larghezza della sezione dello pneumatico. In linea di massima, le aziende produttrici indicano “profilo basso” (o ribassato, ma anche ultraribassato, a seconda) una gomma in cui l’altezza del fianco è fino al 50% della larghezza, e “profilo alto” gli pneumatici con altezza della spalla superiore al 50% rispetto alla larghezza della sezione del battistrada.

Come si calcola il profilo di uno pneumatico

Ad esempio:

  • Uno pneumatico di misura 185/65 R 15 indica che l’altezza della spalla corrisponde al 65% della larghezza della gomma, cioè 185 mm. Il 65% di 195 è 120 mm. In questo caso, si tratta di uno pneumatico con profilo alto;
  • In uno pneumatico da 225/35 R 18, l’altezza della spalla è il 35% di 225 mm. Ovvero: 78,75 mm. Questa misura indica una gomma a profilo basso (ribassato).

Profilo della gomma: su cosa influisce

Il profilo di uno pneumatico influisce in maniera determinante sulla risposta dinamica del veicolo. Per questo, il più delle volte le vetture di segmento medio-inferiore, i SUV e i veicoli fuoristrada nonché i veicoli commerciali vengono equipaggiati di serie con pneumatici a profilo alto, e viceversa gli pneumatici ribassati o ultraribassati vengono adottati in primo equipaggiamento sulle vetture più sportive.

La ragione tecnica delle differenti misure fra gli pneumatici in relazione alle caratteristiche del veicolo è facilmente comprensibile: uno pneumatico a profilo più alto assicura un maggiore comfort perché ammortizza meglio le asperità della strada, mentre il profilo ribassato asseconda in maniera ottimale la risposta dello sterzo e delle sospensioni, oltre ad aiutare il mantenimento di un baricentro più basso. Per contro, le gomme a profilo più alto possono essere più soggette a “deriva” alle alte velocità, laddove questo effetto viene diminuito, fino a minimizzarlo, negli pneumatici ribassati o ultraribassati.

Qual è il profilo pneumatico più adatto

La scelta di adottare uno pneumatico a profilo alto o ribassato è soggettiva, da un lato, tuttavia deve tenere conto di molteplici fattori. Se è vero che con il passare del tempo (e con l’evoluzione delle tecnologie degli pneumatici) è possibile in linea teorica sostituire le gomme a profilo più alto per la propria vettura con pneumatici a profilo un po’ più basso, bisogna valutare con attenzione ogni aspetto, prima di scegliere un set di pneumatici ribassati se non se ne abbia una reale esigenza.

Gli pneumatici ribassati sono visivamente più accattivanti, perché aiutano ad esprimere una certa sportività nella vettura che ne viene equipaggiata. Inoltre, aiutano l’aderenza e la tenuta della vettura in curva (meno sovrasterzo, più trazione). Incidono positivamente, dunque, sulla fluidità di guida e sulle dinamiche in accelerazione, oltre a consentire spazi di frenata ridotti (con le gomme ribassate si possono inoltre montare cerchi di diametro maggiore, e quindi anche dischi dei freni più grandi). Ed è per questo, come si diceva più sopra, che tutte le vetture più performanti montano pneumatici ribassati o superribassati.

Va tuttavia tenuto presente che ogni pneumatico costituisce un compromesso tra diversi fattori: ciò che può costituire un vantaggio per una determinata tipologia di gomme, può non rivelarsi altrettanto favorevole per altri tipi. Per questo, gli esperti consigliano di valutare sempre con la massima attenzione le proprie esigenze prima di scegliere un set di pneumatici.

Profilo alto: vantaggi e svantaggi

Caratteristiche che influiscono positivamente sulla scelta di gomme a profilo alto

  • Elevata ammortizzazione (smorzano bene le irregolarità della strada, quindi contribuiscono ad usurare le sospensioni più lentamente, e offrono un buon comfort di marcia);
  • Sono particolarmente adatti alla guida in città e in condizioni di elevato carico;
  • Elevata resistenza agli urti;
  • In caso di guida sotto la pioggia, il rischio di aquaplaning è minore (sempre che le scanalature del battistrada siano adeguatamente profonde, e la guida sia prudente);
  • Sono meno rumorosi;
  • Costano meno.

Svantaggi

  • Sono meno adatti alla guida veloce;
  • Tempi di frenata un poco più lunghi;
  • Possono aumentare i tempi di accelerazione.

Profilo ribassato: pro e contro

Elementi a favore delle gomme ribassate

  • Maggiore fluidità di risposta del veicolo;
  • Elevata tenuta di strada e trazione;
  • Frenata più efficiente su strada asciutta;
  • Si possono montare dischi dei freni più grandi.

Svantaggi

  • Minore capacità ammortizzante;
  • Le asperità della strada si avvertono di più, con relativa diminuzione del comfort a bordo;
  • Possono essere più rumorosi;
  • Bassa protezione del cerchio in caso di urto.

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →