Monopattini: fuori città potranno circolare solo su piste ciclabili

Il decreto Milleproroghe propone il divieto dell’uso dei monopattini sulle strade extraurbane e l’adozione di frecce e luce stop.

I monopattini elettrici sono sempre al centro di polemiche e dibattiti. Questo “rivoluzionario” veicolo di micromobilità ecosostenibile, se da un lato ha democratizzato gli spostamenti urbani grazie ai suoi costi di acquisto e gestione decisamente contenuti, dall’altro viene demonizzato per la scarsa sicurezza che offre a chi ne usufruisce e per l’insufficiente normativa che regolamenta l’uso di questi veicoli a zero emissioni.

Le novità del decreto Milleproroghe

Proprio per questo motivo, ultimamente i monopattini sono oggetto di continue modifiche alle relative regolamentazioni. Poco tempo dopo il dopo il decreto infrastrutture, che aveva aggiornato l’attuale normativa, arrivano nuove correzioni frutto del cosiddetto decreto Milleproroghe.

Il testo che attualmente risulta all’esame delle commissioni Affari costituzionali e bilancio della Camera corregge la norma che prevedeva la possibilità di utilizzare i monopattini elettrici su qualsiasi strada in cui risulta consentito l’uso delle biciclette, comprese le extraurbane. Se la nuova disposizione verrà approvata sarà possibile utilizzare il monopattino fuori città, ovvero nei tratti stradali con limiti di velocità superiori ai 50 km/h, esclusivamente in aree pedonali o piste ciclabili.

Arrivano anche frecce e luce stop

Per aumentare la sicurezza di questi veicoli, il decreto prevede una proroga di due mesi (dal 1° luglio al 30 settembre) relativa al termine entro cui i monopattini elettrici venduti in Italia dovranno essere dotati di indicatori di direzione e luci stop dedicate alla frenata. Ricordiamo che quelli circolanti dovranno essere aggiornati con la suddetta componentistica entro il 1° gennaio 2024.

Niente casco e assicurazione

Per il momento non è invece stato introdotto l’obbligo di utilizzo del casco per i maggiorenni e la presenza di un’assicurazione per i mezzi privati, al contrario di quelli delle aziende di sharing che lo propongono nel noleggio.

Ultime notizie su Sicurezza

Sicurezza

Tutto su Sicurezza →