Mazda CX-60: manca poco al debutto dell’inedito SUV

La nuova sport utility giapponese si prepara al debutto. Sarà la prima del marchio con tecnologia ibrida plug-in.

La nuova Mazda CX-60 è già stata annunciata ufficialmente dal marchio giapponese e la presentazione avverrà ail prossimo 8 marzo. Gran parte del suo sviluppo è stato concepito in Giappone, ma ora ha raggiunto la sede di Leverkusen, in Germania, per completare gli adattamenti per il mercato europeo.

Il design della nuova Mazda CX-60

Esteticamente la nuova Mazda CX-60 sarà caratterizzata da nuove proporzioni, tipiche di un modello più familiare rispetto alle altre sport utility del marchio, con un ampio passo e dimensioni superiori rispetto alla Mazda CX-5. Il frontale sfoggerà probabilmente il nuovo design evoluto “KODO”, abbandonando i fari sottili che dovrebbero lasciare il posto a proiettori più voluminosi e con un’appendice discreta per la funzione di luce diurna a LED integrata nella calandra.

Anche quest’ultima avrà dimensioni maggiori, un’intelaiatura interna verniciata in nero e un look più sportivo, così come le sottili branchie verticali alle estremità del paraurti anteriore.

Dietro la nuova Mazda CX-60 conserverà i caratteristici gruppi ottici sottili, anche se in posizione più alta. Le novità arriveranno anche con un nuovo inserto decorativo sui parafanghi anteriori e con nuove forme dei terminali di scarico, che in questo caso saranno quattro. Anche gli interni porteranno novità per la gamma SUV di Mazda, probabilmente con un nuovo touchscreen del sistema multimediale posizionato sulla console centrale.

La prima ibrida plug-in di Mazda

Dal punto di vista meccanico la nuova CX-60 sarà la prima ibrida plug-in di Mazda. Il produttore ha confermato uno schema con un motore a benzina quattro cilindri da 2,5 litri e un motore elettrico aggiunto che offrirà una potenza massima combinata di oltre 300 CV.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →