Lexus LF-Z Electrified concept: svelato il futuro elettrico del colosso giapponese

Il Gruppo Toyota si converte alla tecnologia 100% elettrica con un rivoluzionario modello premium targato Lexus.

Avanguardista con la tecnologia ibrida prima e con i powertrain alimentati ad idrogeno poi, il Gruppo Toyota ha sempre puntato con convinzione alla mobilità alternativa, senza però prendere mai in seria considerazione lo sviluppo di motori 100% elettrici. I tempi però cambiano e anche il colosso nipponico ha deciso di allinearsi alla maggior parte dei Costruttori internazionali proponendo un inedito prototipo di vettura full-electric a marchio Lexus.

Un futuro sempre più elettrico

La nuova Lexus LF-Z Electrified concept ha quindi il compito di fare da apripista ad un nuovo corso che vedrà il lancio di 10 nuovi modelli elettrici nel corso del prossimo quinquennio. L’obiettivo di Toyota è quello di una gamma “carbon neutral” entro il 2050, grazie all’impiego di tutte le tecnologie a zero emissioni sviluppate nel corso degli anni. Ma la nuova LF-Z Electrified non è solo tecnologia, ma anche design: questo inedito prototipo ha infatti anche il compito di tracciare il futuro look che caratterizzerà i nuovi modelli del brand premium giapponese. La vettura sfoggia infatti forme inedite e originali che puntano a regalare un’aria di freschezza e nello stesso tempo un’immagine più accattivante e coinvolgente. Il corpo vettura di questa concept si presenta affilato e si distingue per il suo muso basso e la sua coda affusolata, il tutto esaltato da un passo generoso e da ruote dal grande diametro.

Abitacolo hi-tech e minimal

L’abitacolo, hi-tech e dalle forme minimali, è stato ispirato dalla parola “Tazuma” che identifica l’evoluzione della filosofia stilistica del marchio “human centric“. Degno di nota il tetto panoramico in vetro elettrocromico che può essere oscurato grazie a un comando elettrico. Il guidatore può contare su un doppio display curvo che fornisce le informazioni sia della strumentazione che dell’infotainment. Grazie alla coordinazione tra i comandi multimediali del volante e il sofisticato head-up display a realtà aumentata, il guidatore può visualizzare e gestire le informazioni relative alla guida e alla vettura, senza distrarre lo sguardo dalla strada.

Intelligenza artificiale avanzata

La vettura mette a disposizione un sistema intelligenza artificiale (AI) attiva, in grado di apprendere, distinguere e memorizzare le preferenze e i comportamenti del conducente, inoltre quest’ultimo può interagire con una serie di comandi vocali molto avanzati. Numerose funzioni, comprese l’apertura e la chiusura delle portiere, si potranno gestire tramite smartphone. Si tratta di una modalità molto utile anche nel caso in cui la vettura venga utilizzata per il car sharing o da terzi.

Due motori e 600 km di autonomia

Dal punto di vista dei propulsori, la LF-Z Electrified concept è spinta da due propulsori elettrici (per un totale di 544 Cv e 700 Nm di coppia) dotati di tecnologia Direct4, capaci di offrire un controllo libero e indipendente della forza motrice del motore su tutte e quattro le ruote. In questo modo si ottiene una trazione integrale di tipo intelligente ed afficace su ogni tipo di terreno. I motori sono alimentati da una batteria agli ioni di litio da 90 kWh che promette circa 600 km di autonomia. Lo sterzo è di tipo by-wire, ovvero elettrico e senza collegamento fisico tra volante e sistema sterzante.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →