Lamborghini Urus Mansory Venatus: oltre ogni eccesso

L’ultimo tuning, tanto eccessivo quanto radicale, della SUV del Toro. Body-kit muscoloso a base di fibra di carbonio.

Il mondo del tuning a volte è capace di trasformare classici vecchi e consumati in veri e propri oggetti del desiderio altamente performanti, se parliamo di restomod. Se parliamo di auto moderne è in grado di esaltare l’estetica e le prestazioni di un’auto. Ma il risultato può anche essere terribile. In questo caso si tratta di una rappresentazione materiale del detto “i soldi non comprano il buon gusto“. Si tratta della nuova, eccentrica, Lamborghini Urus Mansory Venatus Evo S, una gamma esclusiva di cui ne verranno prodotti solo 10 esemplari.

Lamborghini Urus Mansory Venatus: estetica violata

L’auto di partenza è la Lamborghini Urus. Il SUV sportivo di Sant’Agata Bolognese dalle prestazioni impressionanti e dall’elevata qualità. E se il design già di per sé apertamente ostentato della SUV sportiva del Toro ti sembra poco appariscente e non sai come spendere le centinaia di migliaia di euro che ti rimangono, puoi sempre chiamare Mansory.

Possiamo dire che la Lamborghini Mansory Venatus Evo S One of Ten ha superato le nostre più rosee aspettative… Questa “opera d’arte” sfoggia un body-kit estetico e aerodinamico a dir poco esagerato in cui non c’è un solo pannello della carrozzeria in cui non siano stati aggiunti carbonio forgiato, appendici o prese d’aria.

Carrozzeria bicolore sfumata

La vernice della Lamborghini Urus Mansory Venatus Evo S One of Ten passa dal bianco opaco al nero opaco ed è adornata da metri quadrati di fibra di carbonio forgiata, presente sul cofano e perfino sui cerchi. E se gli esterni sono già sbalorditivi, l’abitacolo lo è ancora di più con una combinazione istrionica di motivi gialli, bianchi e romboidali per la tappezzeria, che ricopre anche il bagagliaio.

Lamborghini Urus Mansory Venatus: upgrade meccanico

A livello tecnico, la Mansory Venatus Evo S One of Ten è ancora più potente delle precedenti versioni di Mansory della SUV sportiva italiana. Se prima arrivava a 838 CV, ora la potenza è aumentata a 900 CV, accompagnata da 1.100 Nm di coppia.

Sebbene non sia stato specificato nei dettagli, in precedenza Mansory aveva già aggiornato l’impianto di scarico  della Urus, montato nuovi turbocompressori e riprogrammato l’elettronica. Il risultato è un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi e una velocità massima di ben 320 km/h.

Ultime notizie su Lamborghini

Tutto su Lamborghini →