Honda HR-V ibrida, svelata in anteprima alla Milano Design Week

Il nuovo SUV del costruttore nipponico punta molto sull’efficienza della meccanica full hybrid che sposa un elevato confort e un’ampia abitabilità.

Honda ha scelto la Milano Design Week per svelare in anteprima nazionale la nuova generazione del SUV ibrido HR-V, identificato dalla Casa nipponico con la nuova sigla HR-V e:HEV Full Hybrid. L’originale presentazione è stata organizzata da Honda Italia in collaborazione con Vanity Fair nel corso di “Our Future, kermesse di tre giorni incentrata sull’analisi del nostro presente e del futuro che ci attende che si è svolta nella suggestiva cornice del Frame, l’Experience Store di Condé Nast.

Ospiti d’eccezione

All’evento hanno partecipato due ospiti d’eccezione: Kota Hagiwara, Direttore Creativo del Team Design di Ricerca & Sviluppo Europa di Honda e Mario Tozzi, primo ricercatore CNR e divulgatore scientifico. I due ospiti si sono confrontati sul tema “Viaggiare verso un futuro sostenibile”, trasmesso in diretta streaming su una piattaforma dedicata.

Durante questa “chiacchierata” molto interessante si discusso di materiali sostenibili, del riciclo e ovviamente della mobilità del futuro secondo la visione di Honda. A questo proposito, Kota Hagiwara ha sottolineato come il digitale nel settore del design della Casa nipponica abbia contribuito in maniera sostanziale ai processi tradizionali, rendendoli decisamente più economici e sostenibili.

Design e sostenibilità

Non consideriamo il design e la tecnologia come opposti, i due elementi sono destinati a completarsi a vicenda. I principi del design sono indicatori importanti che traducono l’essenza delle cose nella forma e Honda li ha sempre praticati con il suo concetto di orientamento verso l’uomo” queste le parole di Hagiwara, che ha aggiunto: “Un buon design nelle automobili non è solo esteticamente piacevole, ma trasmette anche sicurezza e comfort, elementi che lavorano in armonia per arricchire la vita degli utenti finali. Le persone non hanno bisogno di prodotti ma di oggetti che aggiungano qualcosa alla loro vita quotidiana o siano in grado di fornire un’esperienza. Con la tecnologia che si evolve e avanza, si aprono nuove opportunità di design concept.”

C’è anche l’idrogeno

Hagiwara ha inoltre affermato che oltre all’ibrido, Honda continuerà a puntare anche sull’idrogeno e nello stesso tempo verranno aumentati gli sforzi e la ricerca sui sistemi di riciclaggio dei materiali, prima fra tutti quello dedicato alle batterie Inoltre, la Casa giapponese concentrerà i propri sforzi per lavorerà per sviluppare prodotti realizzati con il 100% di materiali sostenibili.

“Oltre all’elettrificazione, promuoveremo attivamente l’uso dell’idrogeno in aggiunta all’elettricità, per espandere ulteriormente l’uso dell’energia rinnovabile. Spingeremo la ricerca sul riciclaggio dei materiali, compreso il riutilizzo e il riciclaggio delle batterie, e affronteremo la sfida di sviluppare prodotti fatti al 100% di materiali sostenibili. Una singola auto ha circa 30.000 componenti e con il progredire dell’elettrificazione, il numero complessivo di parti si ridurrà. La riduzione del numero di parti porterà a una riduzione del tempo e dello sforzo richiesto per lo smaltimento durante il riciclaggio, e stiamo quindi lavorando per creare design attraenti con una struttura di componenti semplice. Attualmente, i veicoli Honda hanno raggiunto un alto tasso di riciclaggio di oltre il 90% del loro peso.”

Honda HR-V e:HEV Full Hybrid

Come anticipato in precedenza, la protagonista principale dell’evento è stata però il nuovo SUV del costruttore giapponese, sviluppato su una meccanica full hybrid di ultima generazione che può contare su un pacco batteria da ben 60 celle. La nuova HR-V ibrida può contare sulla potenza di un 4 cilindri a benzina i-Vtec da 1.5 litri a ciclo Atkinson, abbinato a due unità elettriche e il tutto gestito da un cambio automatico. La potenza complessiva raggiunge i 131 CV e la coppia massima 253 Nm, mentre per quanto riguarda l’accelerazione da 0 a 100 km/h e il consumo medio, il Costruttore dichiara rispettivamente un tempo di 10,6 secondi e valore di 5,4 litri per 100 km. Il debutto in Europa è stato fissato per la fine del 2021, anche se i listini non sono stati ancora diffusi.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →