F1: presentata la nuova McLaren-Mercedes MCL35M

Torna un binomio che ha fatto la storia della F1, quella della McLaren-Mercedes. Il team di Woking si presenta con un nuovo motore e con Ricciardo in più

Ritorna in modo ufficiale un binomio che ha scritto la storia della F1, con le vittorie prima di Mika Hakkinen e poi di Lewis Hamilton. Stiamo parlando della McLaren-Mercedes, la monoposto di Woking ritorna con la Stella di Stoccarda come fornitore di motori e potrebbe cominciare a far paura a chi comanda da tanto tempo la massima competizione motoristica a quattro ruote.

Lo scorso anno la McLaren-Renault è riuscita a conquistare il terzo posto nella classifica costruttori, ma adesso con il motore più performante, nonché il migliore del lotto, potrebbe candidarsi ad outsider. Il duo di piloti alla guida della nuova MCL35M è di talento, ma soprattutto è molto affamato. A capitanarlo vi è il nuovo arrivato Daniel Ricciardo, l’australiano con un recente passato in Renault e che non ha bisogno di tante presentazioni, mentre al suo fianco ci sarà il giovane Lando Norris, un cliente scomodo per tutti quanti.

Modifiche consentite

Adottare un nuovo motore non è cosa semplice, per questo motivo i tecnici di McLaren hanno dato vita a una macchina modificata per almeno il 70% rispetto alla scorsa stagione. Grazie all’approvazione della Federazione e degli altri team, sono state apportate delle modifiche sul retrotreno, compatto, ridisegnato per accogliere la power unit M12 E Performance di Mercedes. Tutto questo ha causato il cambio della parte posteriore del telaio e del sistema di raffreddamento. L’operazione è costata anche l’utilizzo dei due gettoni di sviluppo a disposizione di McLaren. Ulteriori cambiamenti sono stati apportati alle pance, liberate dall’ingombro dei radiatori, visto che il motore M12 permette l’adozione di radiatori dalle dimensioni più contenute.

Cambia il fondo

Alla McLaren è stato concesso – come agli altri Team – di apportare dei cambiamenti al fondo piatto voluta dal regolamento tecnico 2021 per ridurre la deportanza. A occhio nudo l’operazione sembra impercettibile, tanto che il taglio triangolare praticato davanti alle ruote posteriori, in una zona dove i top team avevano raggiunto un livello incredibile di sofisticazione, potrebbe rendere le monoposto un po’ meno veloci. E, soprattutto, potrebbe scombinare un po’ le carte ai piloti, che dovranno adottare un nuovo feeling con l’asfalto.

Fedele alle tradizioni

La McLaren MCL35M sfoggia con orgoglio la sua livrea in Papaya Orange con tocchi di blu acceso, un richiamo alle origini della scuderia inglese e un segno di continuità con il recente passato. Sulla carrozzeria si sono avvicinati anche nuovi sponsor, a cominciare da quello di Coca-Cola, che non passa certamente inosservato. L’obiettivo minimo è di rendere giustizia al blasone del Team, innanzitutto consolidando la terza posizione come forza del mondiale, ma sotto sotto alzare un po’ l’asticella è quello che si augurano tutti coloro che lavorano a Woking.

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →