Carburanti: lo sconto per i disabili permane anche nel 2022

In un momento storico in cui i costi dei carburanti sono alle stelle è stato rinnovato lo sconto per i disabili per il 2022.

I carburanti ormai hanno raggiunto prezzi tali da rendere ogni pieno un salasso, ed il taglio delle accise, in vigore fino all’8 luglio, non sta frenando la crescita dei costi alla pompa. La situazione è preoccupante, e per gli automobilisti disabili con difficoltà motorie è stata pensata una piccola agevolazione. Infatti, anche recandosi al servito, potranno usufruire delle tariffe del self-service. L’accordo con i distributori aderenti all’iniziativa è stato rinnovato anche per il 2022.

Carburanti: “Self per Tutti” nasce nel 2020

L’iniziativa legata ai carburanti, denominata “Self per Tutti”, è nata nel 2020, praticamente da quando si è diffusa l’emergenza covid, ed è frutto di un accordo tra la Federazione delle Associazioni Italiane delle persone con lesione del midollo spinale, l’Unione Petrolifera, ed i gestori che rientrano nelle associazioni FAIB Confesercenti, Fegica Cisl, e Figisc/Anisa Confcommercio.

Carburanti: un logo per le stazioni di servizio aderenti

Per chi rientra nella legge 104 sarà sufficiente identificare il logo dell’iniziativa, che nelle stazioni aderenti sarà ben visibile, e recarsi alla pompa. Sarà il personale di servizio, eventualmente, a dover compiere le verifiche del caso. Quindi, bisognerà scegliere con accortezza la stazione di servizio in cui rifornirsi per poter usufruire di questo piccolo aiuto sui costi dei carburanti.

Oltre 400 stazioni aderiscono all’iniziativa

Lo sconto può arrivare fino a 10 centesimi al litro e sarà valido anche se non sarà direttamente la persona interessata dalle difficoltà motorie ad effettuare il rifornimento. Sono più di 400 le stazioni di servizio ENI, Q8 e Tamoil che applicano queste scontistiche. L’obiettivo è quello di diffondere un’inclusività economica intervenendo sulla spesa per il carburante.

Iniziativa lodevole ma c’è bisogno di interventi più incisivi

Questa iniziativa è sicuramente lodevole, ma è chiaro che interventi più incisivi sarebbero auspicabili per ridurre ulteriormente le spese. Il momento storico è complesso, e l’aumento generale dei prezzi non aiuta, ma una riduzione dei costi più ampia e in tutte le stazioni di servizio potrebbe rappresentare un ulteriore passo avanti di questo accordo.

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →