Dacia cresce ancora anche nel 2019

Prosegue inarrestabile il percorso di crescita del brand, forte di un rapporto qualità/prezzo vincente

I punto di forza di Dacia è da sempre il rapporto qualità/prezzo delle sue vetture. Che nel tempo si sono evolute sotto tanti punti di vista: nel design, nella abitabilità e anche nella qualità dei materiali. Non c'è, dunque, da stupirci del fatto che in Italia Dacia sta registrando risultati record nei primi 8 mesi del 2019. In cumulato a fine agosto, infatti, il brand ottiene una quota del 4,7% sul mercato autovetture posizionandosi al 7° posto e guadagnando, così, ben 4 posizioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In termini di volumi, Dacia registra 62.000 immatricolazioni, che equivale ad un incremento del 42% rispetto ai primi otto mesi del 2018.

Nel contempo Dacia si conferma anche al primo posto del mercato GPL, con Duster primo modello GPL del mercato (oltre 15.200 immatricolazioni). Significativi i risultati sul mercato autovetture a privati, dove Dacia conquista la 4° posizione, rispetto alla 7° occupata a fine agosto 2018, conquistando il 7,2% di quota di mercato e registrando oltre 54.200 unità immatricolate, ossia una crescita del 45% rispetto allo stesso periodo del 2018. Sempre sul mercato dei privati, Duster si conferma prima auto straniera più venduta, con ben 25.364 unità immatricolate, che equivale ad una crescita del 54% rispetto allo stesso periodo del 2018, nonché prima autovettura del segmento C.

Altro bestseller della gamma Dacia, la berlina Sandero si afferma come seconda auto straniera più venduta sul mercato a privati, conquistando 24.600 clienti, che equivale ad una crescita di volumi del 39% e balza in prima posizione all’interno del segmento B. Per il futuro l'ambizione di Dacia in Italia è dunque quella di affermarsi stabilmente tra i brand leader del mercato GPL e sul mercato a privati.

  • shares
  • Mail