Range Rover Evoque: foto spia della seconda generazione

La seconda generazione della Evoque immortalata durante un test dalle parti del Nurburgring: è attesa ad inizio 2019.

Le foto spia di oggi ci mostrano il muletto della nuova Range Rover Evoque: un modello di successo, dal design raffinato, uscito dalla matita di Gerry McGovern e poi riproposto in altri modelli Land Rover. Uno di questi è certamente la Velar, alla quale sembra decisamente ispirata la seconda generazione della Evoque. 

L'intenzione dichiarata dallo stesso McGovern è infatti quella di evolvere e non stravolgere il design che ha decretato il successo del modello in commercio dal 2011. Anche se la piattaforma sarà la stessa, la nuova Evoque dovrebbe vantare una carreggiata più ampia e un passo più lungo, a vantaggio di uno spazio interno incrementato sia per i passeggeri sia per i bagagli.

Stando alle immagini, l'anteriore è ancora troppo camuffato per scorgere in dettaglio le differenze con la prima generazione, mentre sul retro si intuisce la striscia a led che unisce i gruppi ottici posteriori in stile Velar. Lo spoiler posteriore sul tetto è più pronunciato, segno che il look della nuova Evoque avrà un'impronta più dinamica.

Le foto spia ci mostrano anche parte degli interni, nei quali è possibile notare il nuovo cruscotto digitale, che sostituisce quello analogico, oltre al nuovo layout della plancia che integra il display touch del sistema d'infotainment.

Per quanto riguarda i motori, la nuova Evoque sarà equipaggiata dai nuovi quattro cilindri a benzina e dai diesel Ingegnum, affiancati, dopo il lancio, da un 1.5 tre cilindri mild hybrid 48VLa trazione sarà anteriore sui modelli entry level ed integrale sulla top di gamma. Il debutto è probabile che avvenga all'inizio del 2019.

  • shares
  • Mail