Nissan GT-R: tolti i veli alla Nismo GT3

La supercar giapponese è ideata per un uso esclusivamente pistaiolo: per questo vanta soluzioni tecniche di alto livello.

Nismo, divisione sportiva di Nissan, ha sviluppato la nuova Nissan GT-R Nismo GT3, dedicata al mondo delle competizioni. Sono numerose le modifiche apportate alla vettura per renderla ancora più estrema: i tecnici giapponesi si sono concentrati soprattutto sull’aereodinamica e sull’abbassamento del baricentro. L’aereodinamica, per l’appunto, ha subito un’evoluzione rispetto al modello precedente, con un notevole aumento della downforce.

Il propulsore V6 biturbo di 3.8 litri, che in questa edizione sprigiona 550 CV e 650 Nm, è stato arretrato di 150 mm per abbassare il centro di gravità ed è abbinato ad un cambio sequenziale a 6 rapporti. Introdotto il sistema di lubrificazione a carter secco, la trasmissione rinforzata e le sospensioni riviste per migliorare la dinamica del veicolo.

L’impianto frenante con sei pistoncini all’anteriore e quattro al posteriore è specifico. Rispetto alla versione stradale, la Nissan GT-R Nismo GT3 perde la trazione integrale in favore di quella posteriore: anche per questo motivo il peso totale della vettura si attesta sui 1285 kg.

I cerchi da 18” calzano pneumatici 330/710 su entrambi gli assi. Infine, sarà disponibile come optional il climatizzatore, come sulla neonata Porsche 911 GT3 R. Le scuderie la potranno “spremere” già a gennaio 2019, ma prima dovranno sborsare 60.000.000 yen (circa 475.000 euro) per accaparrarsela.

  • shares
  • Mail