Mercedes Classe C Coupé e Cabrio: il restyling di primavera

Aggiornamenti importanti, soprattutto sottopelle, per le eleganti Mercedes Classe C a due porte.

Dopo aver presentato il restyling della berlina e station wagon, Mercedes svela le versioni aggiornate delle Classe C Coupé e Cabriolet. Il look in generale è pressoché invariato, ma i cambiamenti a livello estetico sono molti se si considerano anche i dettagli. In particolare il design del frontale si differenzia dalla precedente con un nuovo paraurti e la mascherina del radiatore Matrix di serie. Sul fronte della fanaleria, ora sono di serie i fari a LED High Performance che hanno un nuovo disegno: per gli esigenti, sono disponibili per la prima volta anche i fari Multibeam LED con luce abbagliante Ultra Range. Queste luci sofisticate sono di serie per Premium e Premium Plus. In ogni faro sono presenti ben 84 LED che possono essere gestiti singolarmente. Anche le luci posteriori, interamente a LED, sono state modificate. Per chi punta sulla sportività c'è l'AMG Line, che ha una serie di elementi più aggressivi come la mascherina del radiatore Matrix dai pin cromati e una grembialatura anteriore specifica AMG costituita da una nuova geometria, prese d'aria sportive ed elemento decorativo cromato.

Mercedes Classe C Coupé e Cabriolet 2018: i motori


mercedes classe c restyling-2018-motori

Al lancio, previsto per il prossimo luglio, saranno disponibili le seguenti motorizzazioni: C200 benzina, C220d, AMG C43 4MATIC. La Classe C è equipaggiata con propulsori di una nuova generazione a benzina a quattro cilindri. Il nuovo motore a benzina, di 1,5 litri di cilindrata, sarà presente inizialmente sui modelli C 200 e C 200 4MATIC. Si tratta di modelli dotati anche di un ulteriore sistema a 48 volt con alternatore-starter azionato a cinghia, il cosiddetto EQ Boost. La simbiosi tra il sistema a 48 volt e l'EQ Boost riduce ulteriormente il consumo di carburante incrementando al tempo stesso agilità e comfort. In fase di accelerazione l'EQ Boost supporta il motore da 135 kW (184 CV) con 10 kW (14 CV) aggiuntivi, colmando il ritardo del turbocompressore nel mettere a disposizione la piena pressione di sovralimentazione. In fase di decelerazione l'alternatore-starter è in grado di recuperare l'energia cinetica caricando la batteria. Seguirà in un secondo momento una versione 2,0 litri.

La nuova C220d porta in dote il 2.0 diesel, più compatto ed efficiente del vecchio 2.1. Nonostante la cilindrata ridotta a poco meno di due litri e il 16% in meno di peso rispetto al modello precedente, il nuovo propulsore diesel da 143 kW (194 CV) è in grado di sviluppare 18 kW in più rispetto a quello precedente.
Infine maggiori prestazioni per la C 43: il motore V6 da 3,0 litri ora è capace di erogare 287 kW (390 CV), cioè 17 kW (23 CV) in più di prima. La coppia massima di 520 Nm è disponibile nell'ampia gamma di regimi tra 2.500 e 5.000 giri/min. La nuova C 43 4MATIC Coupé accelera da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi, la Cabriolet in 4,8 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h.

Naturalmente, sarà disponibile ben presto anche la C63 AMG aggiornata, con il 4 litri V8. Al momento del lancio C 200 sarà disponibile con trazione integrale permanente 4MATIC, che permette la ripartizione della coppia al 45% sull'asse anteriore e al 55% su quello posteriore. La combinazione del sistema di regolazione della dinamica di marcia ESP con il sistema elettronico di gestione della trazione 4ETS rende superflui i tradizionali bloccaggi dei differenziali, una soluzione che permette di risparmiare peso e aumentare sensibilmente la sicurezza e il comfort di guida. Nei modelli Mercedes-AMG C 43 la trazione integrale è invece di serie e si distingue per la ripartizione della coppia a favore del retrotreno, con un 31% all'asse anteriore e un 69% a quello posteriore.

Mercedes Classe C Coupé e Cabriolet 2018: gli interni


Gli interni sono degni di una coupé sportiva, con sedili ad effetto integrale dalle forme fluide e di gran pregio. La consolle centrale presenta un elemento decorativo elegante e dalla linea armoniosa. Come le sorellone E ed S, la Classe C è ora dotata di nuovi sistemi di visualizzazione con strumentazione completamente digitale, su richiesta, e tre diversi stili di visualizzazione: classico, sportivo e moderno. Per gestire tutte le funzioni della strumentazione senza togliere le mani dal volante, ci sono tasti a sfioramento. Il sistema di infotainment può essere gestito anche attraverso il touchpad con controller posizionato nella consolle centrale, oppure attraverso il comando vocale Voicetronic.

La nuova Classe C dispone dei più recenti sistemi di assistenza attiva alla guida. In determinate situazioni è in grado di viaggiare in modo parzialmente automatizzato. Il presupposto fondamentale è la capacità di sapere cosa succede nelle immediate vicinanze grazie all'impiego di sistemi perfezionati basati su telecamere e radar che monitorano la strada fino a 500 metri di distanza.

Il radar rileva l'ambiente circostante fino a 250 metri in avanti, 40 metri di lato e 80 metri indietro, mentre la telecamera si spinge fino a 500 metri in avanti, di cui 90 metri in 3D. Per le funzioni di assistenza Classe C interagisce anche con i dati cartografici e di navigazione. In più, sistema di assistenza allo sterzo attivo, il dispositivo di assistenza attiva al cambio di corsia e il sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza.

  • shares
  • Mail