Tesla Model 3: sostituite batterie, sedili e fari

La casa americana ha effettuato alcuni cambiamenti sulle vetture elettriche, dopo la consegna dei primi esemplari ai dipendenti

Nei giorni scorsi è arrivata la notizia del ritardo di produzione per la Tesla Model 3, con solamente 260 esemplari usciti dalla fabbrica, in confronto ai 1.500 annunciati da Elon Musk ad inizio luglio. La casa americana si è detta non preoccupata ed il fondatore ha annunciato via Twitter la prima misura adottata per affrontare questo problema: la presentazione di Tesla Semi, il primo truck elettrico, è stato rimandato dal 26 ottobre al 16 novembre, per concentrarsi sulla Model 3.

Inoltre, Tesla vuole aumentare gli aiuti per Porto Rico, nel ripristino dell’energia elettrica, dopo la devastazione portata dall’uragano Maria. Tornando sull’attesa elettrica a basso costo, sappiamo che le prime Model 3 sono state consegnate ai dipendenti ed agli addetti della società, in modo da testarli e poter effettuare dei cambiamenti, prima della vera e propria produzione di massa.

Secondo quanto riportato da Electrek, la maggior parte delle Tesla Model 3 ha funzionato regolarmente, ma sono state fatte delle modifiche alle vetture: sono stati sostituiti i sedili anteriori e le batterie dei veicoli usciti di fabbrica nel mese di luglio, così come sono stati aggiornati i fari anteriori e posteriori delle vetture prodotte in agosto. Più alcuni componenti più piccoli.

Ultime notizie su Tesla

Tesla Motors è una casa automobilistica americana, con sede a Palo Alto in California, nata nel 2003, con l'obiettivo di costruire veicoli elettrici ad alte pr [...]

Tutto su Tesla →