De Tomaso: arrestato Gianluca Rossignolo

Arrestato questa mattina Gianluca Rossignolo, figlio del patron Gian Mario ed ex COO di De Tomaso.

Gianluca Rossignolo

Il tribunale di Torino ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Gianluca Rossignolo, ex dirigente della De Tomaso, che al momento si trova nel carcere del capoluogo piemontese dov’è stato condotto dalla Guardia di Finanza.

Gianluca Rossignolo – come riferisce TM News – ‘è accusato di aver ricoperto un ruolo determinante per il rilascio della polizza fideiussoria, utilizzata per far arrivare il finanziamento pubblico di circa 7 milioni e mezzo di euro destinato alla riqualificazione professionale delle maestranze, in vista della produzione dell'auto sportiva di lusso Deauville’.

Rossignolo avrebbe così intascato parte del denaro, versando poi l’intero importo sul conto corrente della madre della convivente che a sua volta l’avrebbe restituito a Rossignolo ed in parte anche alla figlia.

Parte dell’importo venne anche destinato a Christian Limonta, professionista della provincia di Bergamo in manette da luglio, il quale mediò con la finanziaria che aveva concesso la polizza fideiussoria a garanzia del Ministero del lavoro. Rosignolo junior è figlio di Gianmario, 82enne ex presidente Lancia ed ora proprietario del marchio De Tomaso, agli arresti domiciliari per il reato di concorso in truffa ai danni dello Stato. Rossignolo padre ottenne 7.5 milioni di euro in fondi pubblici messi a disposizione dal ministero del Lavoro per organizzare corsi di formazione destinati ai mille operai De Tomaso. Questi corsi durarono tuttavia qualche giorno e furono destinati ad una settantina di addetti. Per ottenere le risorse Rossignolo si servì di una fidejussione falsa.

Foto | © GettyImaegs

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: