Dodge Challenger SRT Hellcat: il burnout è dell'amministratore delegato

L'amministratore delegato SRT si diverte al volante di una Challenger SRT Hellcat. Si divertiranno anche i futuri acquirenti, fortunati abbastanza da acquistare 717 CV al prezzo di 59.995 dollari!

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:53:"Dodge Challenger: il V8 della Hellcat sviluppa 717 CV";i:3;s:72:"Dodge Challenger: la SRT8 Hellcat ed il suo incredibile sound di scarico";i:4;s:78:"Dodge Challenger SRT: con il Model Year 2015 arriva la Hellcat da oltre 600 CV";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:1726:"

I più fedeli appassionati del marchio Mopar hanno partecipato nello scorso fine settimana all’evento Carlisle Chrysler Nationals, ritrovo dedicato agli amanti dell’elaborazione ed a cui era presente anche Ralph Gilles, amministratore delegato SRT e vice-presidente con delega al design per il gruppo Chrysler. Quarantaquattrenne di New York, di origine haitiane e cresciuto poi a Montreal, il manager statunitense ha disegnato la Chrysler 300 di vecchia generazione e supervisionato il team che avrebbe poi dato i natali alla SRT Viper.

Leggi anche: fu Ralph Gilles a portare all'esordio la SRT Viper

Gilles è anche un appassionato di automobili, un petrol head, che non nega la propria presenza quando sono organizzati raduni ed eventi pubblici. L’ultimo esempio risale proprio allo scorso fine settimana, quando Gilles è salito a bordo di una nuovissima Dodge Challenger SRT Hellcat ed ha improvvisato uno spettacolare burnout, mandando in visibilio i numerosi fan presenti sulle tribune allestite nella cittadina di Carlisle (Pennsylvania).

Sono magari gli stessi fan che avranno esultato dopo la pubblicazione del listino ufficiale: la SRT Hellcat – vettura da 717 CV – costa ‘appena’ 59.995 dollari, cifra equivalente ai nostri 44.300 euro. La Dodge Challenger può invece contare su circa 380 CV ed è in vendita per 31.495 dollari, mentre la SRT8 da oltre 490 CV costa 38.495 dollari. Per tutte vanno aggiunte le spese di messa su strada.

";i:2;s:2047:"

Dodge Challenger: il V8 della Hellcat sviluppa 717 CV

Dodge Challenger MY 2015

Dodge ha comunicato il valore di potenza relativo al motore V8 Supercharged 6.2, unità montata sotto il cofano della Challenger SRT Hellcat e di cui abbiamo già lodato le incredibili virtù sinfoniche. Il marchio dell’Ariete rivela oggi che il suo nuovo otto cilindri sviluppa ben 707 hp! Il dato si traduce in 717 CV e conferisce in automatico alla SRT Hellcat il titolo di muscle car più potente oggi in commercio, con ampio margine sulle avversarie dirette: la Chevrolet Camaro ZL1 sviluppa ‘solo’ 580 hp (588 CV), mentre Ford deve ancora lanciare una variante ad altissime prestazioni su base Mustang.

La serie precedente raggiungeva tuttavia i 662 hp (671 CV), riservati Shelby GT500 in configurazione 2014. Il V8 Supercharged della Challenger sviluppa 880 Nm di coppia, e può essere ‘strozzato’ al comunque notevolissimo valore di 500 hp. In dotazione vengono infatti fornite due differenti chiavi d’accensione: quella nera limita il V8 a 507 CV, mentre quella rossa rende disponibili anche gli ulteriori 210 CV. Il 6.2 Supercharged è inoltre la prima unità HEMI ad uscire dalla fabbrica con un compressore volumetrico. La Dodge Challenger SRT Hellcat sarà in vendita negli Stati Uniti dal terzo trimestre 2014.

DA FINE 2014 SARA' IN VENDITA NEGLI STATI UNITI ANCHE LA RINNOVATA CHALLENGER

Per soddisfare le pretese del V8 i tecnici Dodge hanno poi introdotto alcune soluzioni fuori dagli schemi, come la presa d’aria ricavata nel gruppo ottico anteriore sinistro: quest'ultimo è bucati (il fascio luminoso viene prodotto dall’anello LED) e l’aria può in tal modo fluire liberamente verso il 6.2.

";i:3;s:1529:"

Dodge Challenger: la SRT8 Hellcat ed il suo incredibile sound di scarico

Sarà pure lunga 5 metri e pesante 2 tonnellate, monterà alcune soluzioni che i palati più raffinati ritengono ormai demodè, avrà la nomea di una vettura non certo dedicata agli amanti della guida... Eppure una sportiva come la Dodge Challenger SRT8 è capace di attirare la nostra attenzione in maniera quasi magnetica. Specie nella versione Hellcat, introdotta da pochi giorni e già esposta durante un raduno ufficiale.

Eravamo pressoché certi che il V8 6.2 fosse un motore a cui dedicare aggettivi entusiastici, ma non pensavamo che il suo rombo fosse tanto coinvolgente ed elettrizzante. E’ sufficiente ascoltare alcune sue note per venir catturati dalla straripante melodia, più vicina ad un’automobile da corsa che non ad un modello presente a listino. Del resto la Challenger SRT8 Hellcat è una versione dedicata solo a chi vuole esagerare, a chi non ritiene sufficiente la normale SRT8.

Monta il V8 più potente mai destinato ad una vettura del gruppo Chrysler, che sviluppa oltre 600 CV e che si abbina ad un pacchetto stilistico dalle appendici affilatissime. I tecnici Dodge hanno poi introdotto alcune soluzioni fuori dagli schemi, come la presa d’aria ricavata nel gruppo ottico anteriore sinistro: quest'ultimo è bucati (il fascio luminoso viene prodotto dall’anello LED) e l’aria può in tal modo fluire liberamente verso il 6.2.

";i:4;s:2558:"

Dodge Challenger SRT: con il Model Year 2015 arriva la Hellcat da oltre 600 CV

Dodge Challenger MY 2015

La rinnovata Dodge Challeger ha esordito durante lo scorso salone di New York. Portava all’esordio nuovi elementi estetici e soprattutto la trasmissione automatica ad 8 marce, ora nella disponibilità anche della variante ad alte prestazioni SRT. Quest’ultima si sdoppia e viene oggi lanciata anche nell’allestimento SRT Hellcat, equipaggiata cioè con il V8 più potente mai destinato ad una vettura del gruppo Chrysler: ha cilindrata di 6.2 litri, è sovralimentato tramite compressore e sviluppa ‘oltre 600 CV’.

LE MODIFICHE INTRODOTTE DALLA CHALLENGER MY 2015

La Challenger SRT Model Year 2015 monta una nuova griglia anteriore, uno spoiler anteriore di maggior profilo ed appendici aerodinamiche parzialmente ridisegnate, che sulla Hellcat diventano ancor più vistose ed accentuate. Debuttano poi i cerchi in lega Hyper Black da 20 pollici (su pneumatici 245/45), insieme al già citato cambio automatico TorqueFlite ed all’inedito sistema Driver Modes, che permette al conducente di gestire l’erogazione della potenza, la velocità delle cambiate, la prontezza dello sterzo, la risposta del controllo di trazione e la taratura delle sospensioni. Il tutto per mezzo di un pulsante sulla plancia (o attraverso lo schermo touch). I tecnici Dodge hanno impostato le modalità Sport, Track e Default, ma il menu Custom permette a chiunque di cucire l’automobile in base alle proprie esigenze.

La Dodge Challenger SRT monta invece il V8 aspirato da 6.4 litri, più potente di 15 CV e con 7 Nm in più – ora sono 492 CV e 644 Nm. Di serie per entrambe il cambio manuale a 6 rapporti, un differenziale a slittamento limitato e la modalità Valet, che ‘strozza’ il V8, attiva i controlli nelle rispettive modalità più severe e disabilità la cambiata attraverso le palette al volante. La Dodge Challenger Hellcat porta all’esordio i cerchi in lega Slingshot, anch’essi da 20 pollici ma adatti per pneumatici 275/40; i dischi freno misurano inoltre 390 mm. Per entrambe sono previste 11 tinte carrozzeria.

";}}

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: