Audi A8 e A8 L restyling

I tecnici dei Quattro Anelli hanno modificato il disegno dei paraurti, del cofano motore e dei gruppi ottici, regalato qualche cavallo in più ai motori TFSI e TDI e reso ancora più lussoso l’abitacolo. Principale novità dell’Audi A8 restyling sono comunque i fanali Matrix LED.

Era il 2009 quando Audi lanciò sul mercato l’A8 di terza generazione. L’ammiraglia viene oggi sottoposta ad un corposo aggiornamento tecnico e stilistico, il cui debutto è in programma durante il salone di Francoforte (10-22 settembre). La rinnovata Audi A8 si riconosce per le modifiche apportate al cofano motore, al paraurti anteriore ed alla griglia Single Frame, mentre i gruppi ottici risultano più squadrati ed adottano la tecnologia Matrix LED. Ciascun proiettore è composto da 25 diodi suddivisi in cinque gruppi di lenti riflettenti. La centralina di gestione ha facoltà di regolare il fascio luminoso in base alle esigenze ed alle condizioni stradali, ‘appoggiandosi’ ad una telecamera e gestendo in automatico la funzione cornering.

I fanali si interfacciano poi con il Night Vision e ‘dialogano’ con i pedoni, evitando di abbagliarli e segnalando – con tre flash consecutivi – l’approssimarsi della vettura. In Germania tutte le versioni con motore V8 offriranno di serie i proiettori full-LED. Le modifiche al corpo vettura riguardano anche la sezione posteriore: qui debuttano gruppi ottici inediti ed un nuovo fascione paraurti, da cui fuoriescono terminali di scarico trapezoidali. La tavolozza colori si arricchisce di cinque nuove tonalità. L’A8 misura in lunghezza 5.14 metri e la sua versione Audi A8 L raggiunge i 5.27 metri, i cui 13 centimetri di surplus sono concentrati nel passo. Su entrambe viene aggiornata la configurazione del vano bagagli, modifica utile per stivare oggetti con maggior semplicità.

L’abitacolo trae beneficio da marginali accorgimenti. Mette a disposizione i sedili posteriori singoli e reclinabili, la consolle può essere interamente rivestita in pelle e debuttano rivestimenti in pioppo, frassino e pelle Unikat. Rappresentano una novità anche numerosi sistemi di assistenza alla guida. Fra questi l’Active Lane Assist, il Park Assist, l’Head-up Display ed il Night Vision, ora capace di individuare anche gli animali. L’Audi A8 restyling sarà proposta in fase di lancio con quattro motori. Il V6 3.0 TFSI passa da 290 a 310 CV, il V8 4.0 TFSI guadagna 15 CV e raggiunge i 435 CV, il V6 3.0 TDI sale a 258 CV (+8 CV) ed il V8 4.2 TDI riceve l’aggiornamento più corposo: eroga 385 CV (+35 CV) e ben 850 Nm (+50 Nm) di coppia. L’Audi A8 3.0 TDI consuma 5.9 litri di gasolio ogni 100 chilometri (-0.5 l/100km) ed emette 155 grammi al chilometro di CO2, in flessione di 14 unità. Di serie per tutte il cambio automatico ad otto velocità.

Restano invariate le Audi A8 Hybrid ed S8. La W12 conta invece sul motore 6.3 da 500 CV, sottoposto ad alcune migliorie e reso più economo: consuma 11.7 litri di benzina ogni 100 chilometri (-0.2) ed emette 270 grammi di CO2 al chilometro (-7). La versione più leggera è l’A8 3.0 TFSI e pesa 1.830 chili. L’ammiraglia sarà in vendita da novembre al prezzo di 74.500 euro, riferito però al mercato tedesco.

Ultime notizie su Audi

Audi viene fondata nel 1910 e rappresenta un’evoluzione della precedente August Horch Automobilwerke GmbH. August Horch è un ex fabbro e poi ingegnere, fondatore della A. Horch & Cie ed uno [...]

Tutto su Audi →