Chrysler taglia almeno 8.500 posti di lavoro e cancella quattro modelli

Ormai è solo questione di tempo. Come vi abbiamo raccontato un paio di settimane fa, Chrysler è in procinto di tagliare drasticamente la gamma di vari marchi del gruppo. Come se non bastasse, all’indomani della ratifica di un importante accordo con l’UAW (il sindacato americano dei lavoratori nel settore auto) il terzo costruttore americano conferma


Ormai è solo questione di tempo. Come vi abbiamo raccontato un paio di settimane fa, Chrysler è in procinto di tagliare drasticamente la gamma di vari marchi del gruppo. Come se non bastasse, all’indomani della ratifica di un importante accordo con l’UAW (il sindacato americano dei lavoratori nel settore auto) il terzo costruttore americano conferma che verranno tagliati “tra gli 8500 ed i 10.000 posti di lavoro nel corso del 2008”. Contestualmente Chrysler ha rivelato che sta programmando un taglio degli straordinari e dei servizi alla clientela per rispondere alla grave contrazione dei volumi di vendita.

Parlando della gamma poi, la casa americana ha ufficialmente confermato l’eliminazione di quattro modelli nel corso del 2008: si tratta di Dodge Magnum, Chrysler PT Cruiser cabrio, Chrysler Pacifica e Chrysler Crossfire.

A Detroit sperano di risollevare le sorti del marchio anche proponendo nuove auto: i modelli più importanti a debuttare nel 2008 saranno Dodge Journey, Dodge Challenger e le motorizzazioni ibride di Chrysler Aspen e Dodge Durango. Basterà?

Via | CarScoop

I Video di Autoblog