• Fiat

Fiat Panda e Tipo si rinnovano con il MY 2021: i prezzi

Versione Sport per la Panda e Cross per la Tipo che porta al debutto anche il nuovo logo Fiat

E’ stato un 2020 anche con dei risvolti positivi per i brand italiani Fiat e Lancia, considerate le oltre 100.000 unità vendute tra Panda, 500 Hybrid e la Lancia Ypsilon dotata di alimentazione ibrida. Inoltre, la Casa del Lingotto, con la 500 elettrica, è stata protagonista di un lancio rivoluzionario, e adesso punta forte sulla nuova Panda, che compie 40 anni, e sulla Tipo di nuova generazione.

Nuova Panda con 3 allestimenti, City Life, Sport e Cross

Panda City Life si caratterizza per gli specifici paraurti, i codolini parafango, gli inserti nelle minigonne ed i nuovi cerchi “Life” da 15 pollici, oltre che per le barre longitudinali. Internamente spicca per i sedili in tessuto bi-colore grigio e la plancia di colore antracite, il climatizzatore manuale e la Radio DAB Mobile con il Bluetooth 2.1, l’apposito supporto per lo smartphone sulla plancia.

La Panda Sport prima non c’era e si rivolge a chi ricerca uno stile sportivo, come sottolineano i nuovi cerchi in lega “Sport” da 16 pollici bi-colore con gemme nere/rosse; le maniglie e le calotte degli specchi in tinta carrozzeria (possono essere di colore nero lucido in abbinamento col tetto nero offerto in opzione); il logo “Sport”; e la nuova livrea Grigio Opaco. Volendo, c’è la possibilità di arricchirla con l’inedito Pack Pandemonio, che annovera le pinze freni rosse, i vetri oscurati ed il volante in tecno-pelle con cuciture rosse. L’abitacolo invece spicca per la nuova plancia di colore titanio, i pannelli porte specifici in eco-pelle, i nuovi sedili con rivestimento in tinta grigio scuro, i dettagli in tecno-pelle, le fasce laterali in tessuto e le cuciture rosse. Di serie si segnala la nuova radio Touchscreen da 7 pollici con sistema digitale DAB, la predisposizione ad Apple CarPlay e la compatibilità con Android Auto, oltre all’alloggiamento per lo smartphone. Da sottolineare il fatto che il nuovo sistema multimediale si integra completamente con lo smartphone e consente di sfruttarne tutte le potenzialità del device lasciandolo nell’apposita tasca dietro il display.

Panda Cross, declinata in City Cross (2WD) o Cross (4WD), è la regina della versatilità ed è un grande successo sia in Italia che all’estero. La City Cross si contraddistingue per una nuova livrea pastello Blu Ceramico che si abbina perfettamente con il nuovo rivestimento bicolore (blu e nero) in tecno-pelle sui pannelli porte e sui sedili impreziositi anche da cuciture argentate e dotati di fasce laterali in tessuto. L’estetica inoltre, vede protagonisti i fendinebbia, i proiettori DRL a led e alcuni elementi neri, quali le barre longitudinali sul tetto e le modanature laterali. La Panda Cross invece è dotata di nuovi cerchi “Cross” Style da 15 pollici, del doppio gancio-traino rosso nella parte inferiore della griglia paraurti, della verniciatura cromata per gli scudi paracolpi, delle barre longitudinali e delle fasce paracolpi laterali con scritta “Cross” nera in rilievo. Se la City Cross presenta di serie il climatizzatore automatico e la nuova radio touchscreen da 7 pollici con Apple CarPlay ed Android Auto. La Cross può vantare anche i sensori di parcheggio posteriori, il volante in pelle, la nuova plancia “woody” realizzata con materiali riciclati, i sedili bicolore, la cui parte centrale è filata con uno speciale tessuto eco-friendly ottenuto con almeno il 37% di plastica riciclata, e impreziositi da cuciture marroni laterali in tessuto e da dettagli in eco-pelle, oltre allo specifico logo “Cross”.

 

Tecnologia Mild Hybrid per tutte le Panda

Da sottolineare che adesso la tecnologia Mild Hybrid è disponibile sull’intera gamma della nuova Panda, e lavora in sinergia con il nuovo motore da 1 litro a 3 cilindri della famiglia Firefly che eroga 70 CV ed è conforme alla normativa Euro 6D Final. La parte ibrida è affidata ad un motore elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) che consente di recuperare energia in fase di frenata e decelerazione, per immagazzinarla in una batteria al litio da 11 Ah di capacità, e sfruttarla, con una potenza di picco di 3,6 kW, per riavviare il motore termico dopo uno stop in marcia e supportarlo in fase di accelerazione. E’ interessante notare che, rispetto al 1.2 Fire da 69 CV, la nuova power unit permette di ridurre consumi ed emissioni di CO2 fino al 30% senza intaccare le prestazioni.

Tipo con variante Cross, nuovi ADAS, nuovo infotainment e nuovi motori

Si allarga la famiglia Tipo con l’arrivo della variante Cross, che si avvicina al mondo dei crossover, vanta un assetto rialzato di quasi 4 cm, pneumatici maggiorati, ed è quasi 7 cm più alta della corrispondente versione convenzionale. Ovviamente, non mancano le protezioni per la parte bassa della carrozzeria e per i passaruota. Sicurezza al top con i nuovi ADAS di livello 2 quali il Traffic Sign Recognition, l’Intelligent Speed Assist, il Lane Control, l’Attention, Assist, l’Adaptive High Beam, ed il Blind Spot Assist. Per rendere migliore la vita di tutti i giorni arrivano il Keyless Entry/Go, il Wireless Charger ed un nuovo sistema di infotainment di quinta generazione denominato UConnect 5, che sfrutta uno schermo da 10,25 pollici, è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, e consente una personalizzazione dei profili con la possibilità di memorizzare fino a 5 configurazioni.

3 motori per la nuova Tipo

Sotto il cofano della nuova Tipo troviamo il 1.0 a tre cilindri da 100 CV e 190 Nm di coppia massima, che appartiene alla famiglia dei motori FireFly Turbo, e ne rappresenta la versione più aggiornata, con emissioni di Co2 di 121g/km, ed un cambio che, in autostrada, ferma i giri del motore a 3200 giri alla velocità di crociera di 130km/h. Inoltre, ci sono le due motorizzazioni Multijet, che rispondono alla stringente normativa sulle emissioni Euro 6D Final, ed hanno pontenze, rispettivamente, di 95 CV e 130 CV per il più prestante che guadagna 10 CV.

Con la Tipo debutta il nuovo Logo

Particolare estetico ma comunque importante perché da il via ad un nuovo corso, è il nuovo logo FIAT, identificato dalle lettere che spiccano al centro della calandra, e che fa il proprio debutto proprio sulla Tipo: un aspetto quest’ultimo che sottolinea l’importanza di questa compatta per il Marchio torinese.

Prezzi a partire da 9.900 euro per la Panda Hybrid e da 13.900 euro per la Tipo

Per quanto riguarda i prezzi, la nuova Panda Hybrid parte da 9.900 euro, mentre la Tipo da 13.900 euro con il finanziamento FCA Banck. In occasione del lancio inoltre, c’è un vantaggio aggiuntivo di 1.500 euro per Panda Sport e di 2.000 euro per Tipo Cross con le soluzioni finanziarie proposte da FCA Bank. Volendo, è possibile anche pagare rate iniziali di importo contenuto per i primi 24 mesi e poi scegliere, alla fine del contratto, se sostituire la vettura acquistandone una nuova, tenerla, pagando la rata finale, o restituirla.

Panda Sport e Tipo Cross anche con vantaggiose formule di noleggio

Tipo Cross e Panda Sport inoltre, saranno disponibili con le formule di noleggio a lungo termine Leasys Miles e Noleggio Chiaro Light. La prima risponde alle esigenze di chi utilizza l’auto con basse percorrenze annuali e vuole godersi il piacere di guida senza pensare alla gestione dell’auto. La sua durata è di 48 mesi ed il canone mensile presenta una quota variabile calcolata in base ai chilometri effettivamente percorsi. La seconda invece si rivolge ai privati, ai liberi professionisti, ed alle piccole e medie imprese, visto che offre il noleggio ad un canone competitivo con un set minimo di servizi: la copertura RCA, il bollo, l’assistenza stradale e il servizio di infomobilità I-Care, e consente al cliente di avere un diritto di prelazione sull’acquisto della vettura al termine del periodo di noleggio.
Rimane anche la formula Noleggio Chiaro tradizionale, che aggiunge il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria, e le coperture furto, incendio e riparazione danni.

I Video di Autoblog