F1, GP Bahrain 2020: Hamilton pole position e record della pista. Indietro le Ferrari

Lewis Hamilton raccoglie l’ennesima pole position della stagione, registrando il record della pista. Accanto a lui partirà Valtteri Bottas, mentre le Ferrari sono soltanto undicesima e dodicesima

Sotto la luci artificiali di Sakhir, in Bahrain, è ancora lui l’uomo che fa la differenza, Lewis Hamilton. Il sette volte iridato della F1 non si sente per nulla appagato, e realizza l’ennesima pole position del suo straordinario anno alla guida di una Mercedes fantasmagorica. L’inglese è riuscito a fare anche il record del tracciato grazie al suo ultimo tentativo: 1:27.264. Accanto a lui partirà il suo compagno di squadra Valtteri Bottas, mentre ad aprire la seconda fila ci penserà Max Verstappen. Male le Ferrari che sono state tagliate al Q2, senza avere così la possibilità di giocarsi la pole position. Ma vediamo cosa è accaduto nelle qualifiche del sabato.

Q1: fuori le Alfa Romeo

Il Q1 si è concluso ancora una volta con Lewis Hamilton (1:28.344) davanti a tutti. Il britannico è veramente a suo agio, mentre il secondo crono è quello di Lance Stroll (+0.336) su Racing Point. Dietro di loro arrivano Alexander Albon (+0.389) su Red Bull e Valtteri Bottas. Sicure di sopravanzare anche le due Ferrari, con la nona e decima piazza per Charles Leclerc e Sebastian Vettel, che hanno dovuto tuttavia usare due treni di gomme rosse per essere sicuri di fare un buon cronometro. Molto bene George Russell su Williams che si piazza in quattordicesima posizione, evitando il taglio. Restano fuori invece: Antonio Giovinazzi, Kimi Raikkonen, Kevin Magnussen, Romain Grosjean e Nicholas Latifi.

Q2: Ferrari nei guai

Il Q2 è sempre ad appannaggio di Lewis Hamilton (1:27.586) e Max Verstappen (+0.439), che conquistano rispettivamente la prima e la seconda posizione, davanti a Valtteri Bottas (+0.477). Questa sessione è contraddistinta dal fallimento delle Ferrari, che vengono estromesse dal Q3: Sebastian Vettel chiude undicesimo, mentre Charles Leclerc partirà accanto a lui. Il monegasco ha avuto la sfortuna di vedere abortito il proprio miglior tentativo per una bandiera rossa accorsa per l’incidente di Sainz, che ha interrotto temporaneamente le prove. Oltre ai piloti elencati, sono rimasti esclusi: Lance Stroll e George Russell.

Q3: Hamilton fa il record della pista

Il Q3 si chiude con una straordinaria pole position per Lewis Hamilton, autore del record della pista con un cronometro di: 1:27.264. Prima fila tutta Mercedes, mentre la seconda è tutta a tinte Red Bull, con Verstappen di fronte ad Albon. Chiudono la top ten Sergio Perez (+1.058), Daniel Ricciardo (+1.153), Esteban Ocon (+1.155), Pierre Gasly (+1.184), Lando Norris (+1.278) e Daniil Kvyat (+1.354). Appuntamento a domani, con una gara che sembra incerta, con Verstappen pronto a inserirsi fra le due Mercedes.

I Video di Autoblog