Aston Martin: in vendita gli ultimi esemplari delle Vantage da pista

Si chiama “Vantage Lecy Collection” e propone, in un colpo solo, di accaparrarsi le unità finali di V8 Vantage GT3, V12 Vantage GT3 e Vantage GT4.

I vertici di Gaydon hanno da tempo abituato gli enthusiast al “lancio” di edizioni speciali e serie a tiratura ultralimitata allestite come omaggio al pluriennale e proficuo impegno di Aston Martin nelle competizioni, allo stesso modo della realizzazione di esemplari che appartengono al programma “Recreation”, in cui le realizzazioni storiche di maggiore pregio vengono ricostruite integralmente sulla base dei progetti, delle specifiche e dei materiali dell’epoca.

Un palmarès invidiabile

E mentre il marchio di oltremanica si prepara a tornare in Formula 1, dopo più di sessant’anni di assenza, come Costruttore, sotto i riflettori passano i tre modelli-simbolo dell’impegno agonistico di Aston Martin nell’ultimo decennio, e che aspettano di trovare un (facoltoso, chiaramente) appassionato che sia in grado di accudirle nel proprio garage e portarle nuovamente nel loro habitat naturale: la pista. Un “lotto” di unità che ha contribuito a scrivere pagine memorabili nella storia del motorsport, e che gli appassionati ben conoscono:

  • Aston Martin V8 Vantage GTE
  • Aston Martin V12 Vantage GT3
  • Aston Martin Vantage GT4.

Come dire: sette titoli mondiali Endurance e due vittorie di categoria alla 24 Ore di Le Mans (più diversi titoli GT nazionali) in un colpo solo.

Sono le ultime

Le tre Aston Martin, dal recente passato agonistico tuttavia già storiche per immagine e glorie sportive, vengono proposte in vendita, in un blocco unico, sotto l’”ombrello” della nuova Vantage Legacy Collection. E, per la gioia del fortunato che riuscirà ad accaparrarsele, si tratta degli ultimi esemplari costruiti.

La “carta d’identità”

Nello specifico, la V8 Vantage GTE (motorizzazione 4.5 V8 portato ad oltre 500 CV) è contrassegnata dal numero di telaio “007” (è un caso: niente a che vedere con James Bond, se non per comunanza di… marchio).

La Vantage GT4 (motore 4.7 V8), capostipite della “famiglia” Vantage da corsa (venne realizzata nel 2009) e modello costruito nel maggiore numero di esemplari, porta il telaio numero 108.

Quanto alla V12 Vantage GT3 (motorizzazione 6.0 V12 da 600 CV, quattro titoli nazionali nel British GT in bacheca), creata nel 2012 come sostituta della precedente, ed altrettanto gloriosa, DBRS9, rappresenta l’ultima unità delle 46 prodotte.

Di seguito le specifiche di ogni esemplare.

La scheda tecnica

Aston Martin Vantage GT4

Motore, trasmissione e accessori

  • Unità motrice Aston Martin Racing 4.7 V8
  • Silenziatore alleggerito o terminali di scarico dritti
  • Serbatoio carburante da 115 litri omologato FIA collocato al centro con doppio bocchettone
  • Trasmissione: cambio Sportshift a sei rapporti, frizione bidisco cera-metallica con volano alleggerito.

Corpo vettura

  • Rollbar integrale FIA
  • Prese d’aria dinamiche
  • Finestrini laterali e lunotto in policarbonato
  • Minigonne sottoporta in fibra di carbonio “a vista”
  • Cofano motore e portellone a sgancio rapido
  • Flaps in fibra di carbonio
  • Cablaggi alleggeriti
  • Batteria alleggerita.

Interni

  • Sedile Recaro con monogramma Aston Martin Racing ricamato (a richiesta: sedile Recaro compatibile per attacchi Hans)
  • Cintura di sicurezza Sabelt a sei punti
  • Impianto di estinzione omologato FIA
  • Pannelli porta alleggeriti
  • Cruscotto alleggerito e rivestito in Alcantara
  • Volante a sgancio rapido.

Aerodinamica

  • Alettone posteriore regolabile in fibra di carbonio
  • Splitter anteriore maggiorato
  • Flaps anteriori in fibra di carbonio.

Sospensioni

  • Schema a doppi bracci oscillanti con regolazioni per convergenza, camber e caster; assetto montato su uniball
  • Ammortizzatori Koni regolabili a due vie
  • Barre antirollio irrigidite anteriori e posteriori.

Ruote

  • Cerchi in magnesio con cinque colonnette; misure: 10×18” all’anteriore, 11×18” al posteriore.

Impianto frenante

  • Dischi anteriori in due pezzi
  • Pinze freno a quattro pistoncini
  • Pastiglie racing Pagid RS29
  • Doppi condotti di raffreddamento per i freni anteriori
  • Kit “Endurance”
  • Abs sviluppato da Bosch e Traction control dedicato.

Aston Martin V12 Vantage GT3

Corpo vettura

  • Splitter anteriore supplementare
  • Ala posteriore regolabile in fibra di carbonio
  • Paraurti, minigonne laterali e paraurti posteriori ad aerodinamica ottimizzata
  • Pannelleria in fibra di carbonio a rimozione rapida
  • Tetto in alluminio.
  • Telaio in alluminio alleggerito
  • Rollbar in acciaio omologato FIA
  • Sistema di sollevamento rapido ad azionamento pneumatico
  • Motore ribassato
  • Serbatoio carburante omologato FIA da 125 litri con doppio bocchettone ad apertura rapida.

Unità motrice

  • Motore V12 da 6 litri alleggerito
  • Lubrificazione a carter secco
  • Potenza massima: 600 CV
  • Coppia massima: 700 Nm.

Trasmissione

  • Cambio XTrac semi-automatico a sei rapporti con levette al volante
  • Frizione racing
  • Differenziale a slittamento limitato
  • Albero di trasmissione in fibra di carbonio.

Abitacolo

  • Sedile anatomico omologato
  • Cintura di sicurezza a sei punti
  • Rete di protezione
  • Cruscotto in fibra di carbonio
  • Impianto di estinzione omologato
  • Display strumentazione e indicatori luminosi di cambiata
  • Batteria alleggerita.

Sospensioni

  • Assetto a doppi bracci oscillanti montato su uniball
  • Ammortizzatori Bilstein regolabili a quattro vie
  • Geometria riprogettata per un’inferiore altezza di marcia.

Ruote

  • Cerchi anteriori da 12.5×18”
  • Cerchi posteriori da 13×18”.

Impianto frenante

  • Dischi anteriori e posteriori autoventilanti
  • Ripartitore di frenata a regolazione manuale
  • Pinze anteriori a sei pistoncini
  • Pinze posteriori a quattro pistoncini.

Massa

Peso a vuoto: 1.250 kg.

V8 Vantage GTE

Corpo vettura

  • Kit aerodinamico con splitter anteriore, ala posteriore regolabile in fibra di carbonio e diffusore inferiore, conforme alle regolamentazioni LMGTE 2016
  • Carrozzeria alleggerita in fibra di carbonio
  • Tetto in alluminio con portello di sicurezza per l’accesso conducente
  • Serbatoio di carburante a norma FIA con doppio innesto rapido
  • Scocca in alluminio alleggerita
  • Rollbar integrale in acciaio omologato FIA
  • Kit di sollevamento rapido ad azionamento pneumatico.

Dimensioni e pesi

  • Lunghezza: 4,55 m
  • Larghezza: 1,96 m
  • Altezza: 1,18 m
  • Passo: 2.600 mm
  • Peso a vuoto: 1.240 kg.

Propulsione

  • Motore V8 alleggerito e modificato negli attacchi per l’ottimizzazione dei pesi e del baricentro
  • Lubrificazione a carter secco
  • Potenza: oltre 500 CV
  • Coppia massima: oltre 500 Nm
  • Cambio semi-automatico a sei rapporti con comandi al volante
  • Frizione ZF Sachs Racing
  • Differenziale a slittamento limitato
  • Albero di trasmissione in fibra di carbonio.

Ruote

  • Cerchi anteriori TWS Mg da 12.5×18”
  • Cerchi posteriori TWS Mg da 13×18”
  • Pneumatici anteriori Dunlop da 305-68 R 18
  • Cerchi posteriori Dunlop da 312-705 R 18.

Impianto frenante

  • Dischi autoventilanti su tutte le ruote
  • Pinze anteriori Brembi a sei pistoncini
  • Pinze posteriori Brembo a quattro pistoncini
  • Pastiglie Pagid RS.

I Video di Autoblog