Honda NSX: allo studio interessanti novità

In arrivo la variante roadster con la probabile sigla NSX-T, più la nuova Honda NSX Type R da 650 CV di potenza complessiva


La gamma della supercar Honda NSX non resterà limitata alla sola variante coupé, equipaggiata con il motore a benzina 3.5 V6 biturbo che, grazie alla propulsione ibrida, eroga 581 CV di potenza complessiva e 550 Nm di coppia massima. L'anno prossimo, infatti, debutterà la nuova NSX Roadster, con la carrozzeria spider in stile 'targa' come l'antenata NSX-T, la cui sigla potrebbe essere riproposta.

Inoltre, nel corso del 2021 dovrebbe essere svelata anche la nuova Honda NSX Type R, ovvero la versione più sportiva da 650 CV di potenza complessiva. Con l'utilizzo della fibra di carbonio sarà alleggerita la massa di almeno 120 kg, mentre a livello tecnico saranno confermati sia il cambio automatico a nove rapporti che la trazione integrale permanente. Incrementeranno anche le prestazioni rispetto alla declinazione standard che, nonostante il peso di 1.760 kg, raggiunge la velocità massima di 308 km/h e accelera da 0 a 100 in 3,6 secondi.

Futuro da Super SUV coupé?


Introdotta nel 2016 sul mercato italiano, la Honda NSX del nuovo millennio ha registrato fino ad oggi solo cinque immatricolazioni. A titolo di paragone, l'omonima antenata è stata venduta sul nostro mercato in 169 esemplari nell'arco di dieci anni. Per quanto riguarda il futuro, la terza generazione della Honda NSX dovrebbe debuttare nel 2025 e potrebbe adottare lo stile da SUV coupé, per competere con le Super SUV come la Lamborghini Urus e la Aston Martin DBX, soprattutto sul mercato statunitense dov'è commercializzata con il brand Acura.

  • shares
  • Mail