McLaren Elva Gulf Racing

Il dipartimento speciale MSO di McLaren mette a disposizione la mitica livrea sportiva per tutti i modelli della gamma


Il costruttore di auto sportive inglese e la compagnia petrolifera Gulf hanno recentemente siglato un nuovo accordo di collaborazione, che nello specifico permette alla divisione speciale di Woking, McLaren MSO, di commercializzare i modelli del marchio nei classici colori da corsa Gulf Racing.


L'ormai leggendaria livrea sportiva è una delle decorazioni classiche più attraenti e riconoscibili che si possano trovare sul mercato. Poche auto sportive da competizione l'hanno indossata in passato, tra cui la squadra di Bruce McLaren, che ha corso sotto il famoso blu e arancione di Gulf Racing in categorie diverse come Can-Am, Formula 1 o Indy tra il 1968 e il 1973. Diversi decenni dopo, le McLaren F1 GTR indossarono ancora una volta i colori della Gulf Racing nelle gare endurance come la 24 Ore di Le Mans.



Proprio il raggiungimento di questo nuovo accordo di collaborazione è ciò che ha permesso a McLaren di lanciare la sua ultima edizione limitata in omaggio alla vittoria nella 24 ore di Le Mans nel 1995.


Non sorprende, quindi, che la divisione MSO della McLaren abbia deciso di presentare un nuovo modello con i mitici colori Gulf Racing. L’onore in questo caso è andato alla McLaren Elva, la speedster radicale dell'azienda britannica, anche se in realtà qualsiasi cliente del marchio inglese può richiedere questa decorazione in blu e arancione per qualsiasi modello in catalogo.


La McLaren Elva è stata presentata alla fine dell'anno scorso come alternativa estrema al catalogo della serie Ultimate. Questa barchetta senza tetto e parabrezza ha lo stesso schema meccanico della McLaren Senna, potenziata però a 815 CV. In un primo momento, la McLaren ha annunciato la produzione di 399 unità, ma la domanda non è stata raggiunta e  perciò ne saranno prodotte solo 149 unità.

  • shares
  • Mail