Ferrari Monza SP1 e SP2 by Novitec

Tuning esclusivo per le barchette di Maranello. Ritocchi estetici e più cavalli per il dodici cilindri


La Ferrari Monza SP1 monoposto, come la sua sorella biposto, è alimentata dal più potente motore  dodici cilindri della storia della casa automobilistica sportiva di Maranello.


Per ottimizzare ulteriormente le prestazioni di questo gioiello di ingegneria meccanica, gli esperti Novitec hanno introdotto delle novità al 6,5 litri, che è stato abbinato a un impianto di scarico in Inconel placcato in oro 999, con catalizzatori metallici e disponibile anche con valvole per la regolazione del sound.


Grazie a collettori di scarico sofisticati e alla contropressione dello scarico modificata, il powertrain riceve 25 kW/34 CV extra, con la coppia massima che aumenta di 61 Nm.  In totale, quindi, le due serie speciali di Maranello dispongono, dopo il trattamento del preparatore tedesco, di 621 kW/844 CV a 8.450 giri/min e 780 Nm di coppia a 7.100 giri/min.



Da ferme, gli bastano solo 2,8 secondi per raggiungere una velocità di 100 km/h, mentre la velocità massima supera abbondantemente i 300 km all'ora.


Lo specialista statunitense Vossen ha invece fornito le ruote per questo tuning. Si tratta di cerchi monodado forgiati, realizzati ad hoc e con dimensioni da 21 pollici all’anteriore e 22 al posteriore.


Per quanto riguarda il telaio le molle sportive Novitec abbassano l'altezza da terra di entrambi i modelli Ferrari Monza SP, con sistema di sollevamento anteriore di circa 35 millimetri, offrendo una dinamica di guida ulteriormente migliorate grazie al baricentro più basso.


Novitec darà infine la possibilità ai clienti di personalizzare a piacimento l’abitacolo, fornendo rivestimenti in pelle e Alcantara disponibili con qualsiasi colorazione richiesta. 

  • shares
  • Mail