Citroen C4: ecco la terza generazione

La compatta del Double Chevron cambia le regole e fonde la berlina con la crossover. Avrà anche una versione elettrica al 100%


Citroen ha svelato oggi, 30 giugno, la sua nuova berlina compatta, la C4.  Per attaccare il cuore del segmento potrà contare su un’interessante versione elettrica denominata ë-C4, così come su versioni con motori convenzionali, benzina e diesel.


Dopo la sua offensiva nel terreno dei SUV, marcata dall’esito della C3 Aircoross e della C5 Aircross (con 300mila e 200mila unità vendute rispettivamente), la Casa del Double Chevron ritorna nel segmento C della hatchback con la sua particolare e unica visione della berlina compatta. Questa volta fondendo due sottosegmenti: quello delle berline e quello delle crossover.


Le compatte a 5 porte giocano d’altronde un ruolo fondamentale nel mercato europeo, rappresentando (nel 2019) quasi il 28% delle vendite nel segmento C. Il che significa oltre 1.700.000 unità vendute lo scorso anno nel Vecchio Continente, l’11% sul totale. Un’importante fetta della torta, insomma, a cui Citroen non vuole rinunciare. Il brand transalpino propone la ricetta che ben conosciamo, con un design originale, comfort, tecnologie all’avanguardia e un posizionamento accessibile.



Citroen C4: design e dimensioni


La nuova Citroen C4 sfoggia un’estetica che va oltre il design di auto come la C5 Aircross, tornando a puntare su gruppi ottici anteriori articolati su diverse altezze, forme complesse ed elaborate e un look inconfondibile. Basata sulla piattaforma CMP del Gruppo PSA, la nuova C4 misura 4,36 metri in lunghezza, con 2,67 mt di passo e un volume del bagagliaio di 380/1.550 litri.

Gli interni della nuova Citroen C4


L’abitacolo della nuova Citroen C4 si caratterizza per un design molto più sobrio e minimalista rispetto alle linee complesse della carrozzeria. Dentro infatti semplifica al massimo le forme e riunisce tutte le funzioni nella zona alta della plancia. Qui troviamo uno schermo touch flottante da 10 pollici. Dietro al volante è montato uno schermo digitale  per la strumentazione e un sistema Head Up Display.  Nella console centrale si trovano invece i comandi fisici per il condizionatore.



Comfort al primo posto


Il comfort di guida è garantito dagli ammortizzatori idraulici e da una nuova generazione dei edili Advanced Comfort. In termini di assistenza alla guida la Citroen C4 è dotata di cruise control adattivo, frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti, assistente automatico per il mantenimento della corsia, illuminazione LED e guida autonoma di livello 2.

Le motorizzazioni della Citroen C4


La terza generazione della Citroen C4 monterà motori diesel e benzina. L’offerta si baserà sul 1.2 Puretech con potenze da 100 a 150 CV e sul 1.6 BlueHDI con potenze da 100 a 130 CV. La trasmissione sarà affidata al cambio manuale a sei marce o all’automatico a otto rapporti con convertitore di coppia.

L'inedita Citroen ë-C4


L’arrivo della variante elettrica, la Citroen ë-C4, rappresenterà la grande novità di questa generazione. Adotta la stessa tecnologia delle Peugeot e-2008 e Opel Corsa-e con una potenza massima di 136 CV e una batteria da 50 kWh che garantisce fino a 350 km di autonomia (WLTP). Pe ala ricarica la Citroen ë-C4 sarà compatibile con prese fino a 100 kW.

  • shares
  • Mail