Audi RS6: i 3 tuning più brutali

La nuova generazione della station wagon sportiva di Ingolstadt re-interpretata da 3 famosi preparatori tedeschi


Per le sue caratteristiche estreme e ‘contraddittorie’ da familiare super sportiva, l’Audi RS6 è uno dei modelli più gettonati nel mondo del tuning. Soprattutto l’ultima generazione è stata scelta come base dai preparatori tedeschi più famosi. ABT, Mansory e Wheelsandmore. Dalle officine di questi tuner sono uscite ultimamente tre versioni radicali che hanno portato all’estremo la station wagon di Ingolstadt, per tutti quei papà facoltosi che non rinunciano alla alte, anzi altissime, prestazioni.

Audi RS6 Limited Edition by ABT



Della Audi RS6 Limited Edition by ABT ne verranno prodotti soltanto 125 esemplari. Il punto di partenza è il primo tuning che il preparatore tedesco aveva già presentato della familiare arrabbiata del Quattro Anelli, con 700 CV. Quest’edizione limitata sarà però il fiore all’occhiello di questa produzione e metterà sul banco altri 40 CV extra, facendo raggiungere al V8 da 4.0 litri TFSI quota 740 CV e 900 Nm di coppia, +140 CV e + 120 Nm rispetto alla versione originale che esce dalle linee produttive di Ingolstadt. Senza contare il vistoso body-kit aerodinamico in carbonio. Per modificare l’Audi RS6 con questo kit estetico e meccanico ci vogliono ben 69.900 euro. Valgono l’ebrezza di scattare da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi…

Audi RS6 by Mansory



L’interpretazione di Mansory della nuova Audi RS6 si avvicina di molto a quella del competitor ABT. Nel suo caso la cavalleria si erige fino a 730 CV, solo 10 in meno rispetto alla sua rivale e 130 in più rispetto all’originale. La riprogrammazione della centralina e altre modifiche meccaniche ne innalzano per la coppia fino a 1.000 Nm, ben 100 Nm in più rispetto al tuning di ABT. Il risultato però è lo stesso, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi. Questa variante sfoggia inoltre un’estetica più eccentrica con l’alettone posteriore più pronunciato e le stripes arancioni che percorrono la carrozzeria in una sgargiante colorazione arancio a contrasto con il nero lucido della livrea.

Audi RS6 by Wheelsandmore



L’ultima proposta arrivata in ordine cronologico è anche la più brutale. Un tuning così della familiare tedesca non si era mai visto. Tanto per avere una termine di paragone la potenza raggiunge, e supera, quella della prima Bugatti Veyron: 1.010 CV. si tratta dello ‘Stage 5’ di diverse proposte di upgrade e che comprende l’installazione di due nuovi turbocompressori più grandi, una riprogrammazione dell’elettronica di gestione e un nuovo sistema di scarico. In questo caso il solo tuning meccanico vale 49.900 euro. E per darle un tocco estetico esclusivo si possono anche aggiungere cerchi 6Sporz² da 22 pollici.

  • shares
  • Mail