BMW Z8: 20 anni per la roadster tedesca

Il suo ciclo commerciale partì quattro lustri fa, lasciando tutti a bocca aperta, anche oggi la BMW Z8 regala splendide emozioni

La BMW Z8 è una supercar che ha fatto sognare molti appassionati. Questa roadster, disegnata da Chris Bangle, fece il suo debutto al Salone dell'Auto di Los Angeles 2019, ma la sua produzione avvenne dal 2000 al 2003, anche se le linee del modello furono svelate col prototipo BMW Z07, presentato al Salone di Tokyo 1997.

Alla sua affermazione -che la fece entrare nell'immaginario collettivo- concorse l'impiego nel film "Il mondo non basta" della saga di 007, interpretato da Pierce Brosnan nei panni di James Bond. Molti si innamorarono di quest'opera dell'elica blu, perché il look era davvero affascinante, degno di una vettura esotica ed elitaria, che sapeva far sognare.

La spinta è affidata a un motore V8 di 5 litri di cilindrata, con 400 cavalli di potenza e 500 Nm di coppia, per una tempra prestazionale di alto livello, scarsamente illustrata dalla velocità massima, limitata elettronicamente a 250 km/h. Più efficace, sul piano espressivo, l'accelerazione da 0 a 100 km/h, coperta in circa 4.7 secondi.

Notevole la rigidezza del telaio spaceframe in alluminio, che combina le ottime doti strutturali a un peso alla bilancia contenuto. La BMW Z8 ha sospensioni anteriori di tipo MacPherson in alluminio e un ponte posteriore multilink a cinque bracci.

A dominare il profilo laterale, sul piano estetico, è il lungo cofano anteriore, che accoglie il corposo cuore sportivo dell'auto bavarese, la cui energia si scarica sulle grandi ruote posteriori. Il legame con la tradizione emerge in diverse scelte stilistiche, ispirate alla mitica 507, autentica icona di design per la casa tedesca...e non solo.

Sulla BMW Z8 si poteva avere in opzione un hard top, che trasformava questa roadster in una specie di coupé, bella ma assai meno esaltante della configurazione aperta. L'abitacolo, come la carrozzeria, miscela elementi classici e moderni, con un risultato anche in questo caso mirabile. Ricca la dotazione di serie sul fronte della sicurezza attiva, con ABS e controllo dinamico della stabilità. In totale sbocciarono 5.703 BMW Z8. Oggi sono una bella tentazione per i collezionisti.

  • shares
  • Mail