BMW: Intelligent Personal Assistant e Integral Active Steering

La casa bavarese è in prima linea sul piano tecnologico, come dimostrano i sistemi intelligenti per le BMW dell'era contemporanea

BMW continua a lavorare in funzione del progresso, cercando tecnologie sempre più efficaci da applicare alle proprie vetture. Il BMW Intelligent Personal Assistant e l'Integral Active Steering sono due esempi di questa grande attenzione del marchio bavarese per la ricerca.

Dal primo giunge un supporto digitale, che si sforza di essere quanto più "empatico" e naturale per spiegare ogni funzione dell'auto con strumenti multimediali e, soprattutto, per aiutare il conducente, interpretandone con precisione i bisogni.

Si tratta, in sostanza, di un assistente vocale che si attiva con la frase "Ciao BMW" e che impara dalle abitudini del guidatore, per dare risposte più pronte a richieste rituali, che appartengono alla routine del proprietario della vettura o di chi la usa con maggiore frequenza, quasi come se ci fosse una sorta di maggiordomo dietro i monitor.

Il sistema acquisisce memoria delle impostazioni preferite e le rende velocemente fruibili dietro semplice richiesta, applicandole nel contesto appropriato, sia che si tratti di riscaldare i sedili o di raggiungere i luoghi del cuore ("Portami a casa"), giusto per fare un paio di esempi concreti.

Gli utenti possono assegnare un nome all'assistente digitale, per renderlo meno freddo e lontano, interpellandolo come se fosse un amico. Del resto, il BMW Intelligent Personal Assistant punta proprio ad esserlo, con le sue evolute tecnologie digitali.

Le frasi possono essere decisamente comuni e non richiedono un lessico ad hoc: basta dire "Ciao BMW, ho freddo" (oppure se si assegna un nome, "Ciao Alfredo, ho freddo") per attivare una congrua dose di riscaldamento dell'abitacolo, in base alle preferenze d'uso o alle indicazioni date.

Il sistema è inoltre in grado fornire informazioni sullo stato corrente ("Il livello dell'olio è a posto?") e di rispondere ad alcune domande (es. "Quali messaggi di avviso ho?"). Di particolare rilievo il comando "Ciao BMW, sono stanco", che avvia -fra le altre cose- un programma che regola i colori dell'illuminazione, la musica e la temperatura, per rendere il guidatore più vigile. Il BMW Intelligent Personal Assistant spiega, su richiesta, anche come funziona lo sterzo integrale attivo.

BMW Integral Active Steering

Questo sistema, disponibile come optional sull'alto di gamma BMW, offre un rapporto di sterzata variabile che, da un lato, agevola le manovre a bassa velocità, riducendo l'entità dei movimenti da fare sul comando, dall'altro garantisce un'adeguata precisione di guida alle andature elevate, quando lo sterzo diventa più diretto e comunicativo.

La presenza dell'asse posteriore sterzante migliora sia l'agilità che la stabilità. Quando si viaggia a ritmo blando, le ruote posteriori girano nella direzione opposta rispetto a quelle anteriori, aumentando la manovrabilità della vettura e riducendo il raggio di sterzata. Se il ritmo si fa più sostenuto, invece, le ruote posteriori seguono la stessa direzione di quelle anteriori, per una superiore efficienza dinamica del mezzo.

  • shares
  • Mail