Suzuki Jimny: allo studio la variante a cinque porte

Prodotta in India da Maruti Suzuki, la nuova Suzuki Jimny a cinque porte dovrebbe essere commercializzata anche sul mercato europeo


La piccola fuoristrada Suzuki Jimny dovrebbe essere proposta anche nell'inedita variante a cinque porte, la cui produzione sarà affidata alla consociata indiana Maruti Suzuki. La vettura non sarà destinata solo al mercato locale, ma anche all'esportazione. Perciò, è molto probabile il ritorno anche sul mercato europeo.

La nuova variante a cinque porte della Suzuki Jimny garantirà maggiore spazio e più abitabilità rispetto all'attuale configurazione a tre porte, per la carrozzeria allungata, il passo ampliato, l'abitacolo a cinque posti e il bagagliaio più voluminoso. A titolo d'esempio, la variante a tre porte misura 365 centimetri in lunghezza e 225 centimetri nel passo, mentre il volume del bagagliaio ammonta a poco più di 110 litri di capacità minima.

Le ipotesi sulle motorizzazioni


Per quanto riguarda le motorizzazioni, è quasi certo l'addio al propulsore a benzina 1.5 aspirato da 102 CV, abbinato sia al cambio meccanico 5MT a cinque marce che al cambio automatico 4AT a quattro rapporti. Molto probabilmente, la nuova Suzuki Jimny a cinque porte adotterà il motore a benzina 1.0 Boosterjet sovralimentato a tre cilindri da 111 CV di potenza e 170 Nm di coppia massima. Inoltre, non sono escluse le altre unità a benzina 1.2 Hybrid da 83 CV e 1.4 Hybrid da 129 CV disponibili solo nella configurazione a propulsione ibrida con la tecnologia 'mild hybrid' per contenere il valore medio delle emissioni di CO2.

  • shares
  • Mail