Citroen C5 Aircross Hybrid: i vantaggi della spina

La Casa francese intende elettrificare tutta la gamma entro il 2025


In termini di elettrificazione Citroen si è posta un obiettivo molto ambizioso. Entro il 2025 la Casa francese punta a poter offrire soluzioni con sistemi a pile, elettriche o ibride plug-in, sul 100% della sua gamma. Uno dei pilastri commerciali di questa strategia è la nuova Citroen C5 Aircross Hybrid.


La Suv compatta a doppia alimentazione del Double Chevron garantisce fino a 55 km di autonomia grazie alla batteria da 13 kWh che alimenta il motore elettrico. Il powertrain ibrido plug-in combina l'unità sincrona con il PureTech 180 per una potenza complessiva di 225 CV e 320 Nm di coppia massima. Nell’uso combinato delle due alimentazioni, la crossover alla spina francese promette consumi medi di 1,4l/100 km con emissioni medie di 32g/km di CO2.



In quanto a ricarica, con una presa domestica standard, la batteria si rifornisce di energia in una notte, in 4 ore con una presa 14 A di tipo Green’up Legrand e in 7 ore con presa standard. La soluzione più rapida è con una Wall Box da 32 A, da acquistare o noleggiare a parte, con il caricatore opzionale da 7,4 kW, che impiega meno di di 2 ore per la ricarica.

Incentivi statali e agevolazioni


Grazie alle sue basse emissioni medie la Citroen C5 Aircross Hybrid rientra nel primo gruppo dei veicoli ibridi all’interno della classificazione definita dal Ministero delle Infrastrutture e del Trasporto con circolare dello scorso 3 dicembre 2019 (fino a 60g/k di CO2). Per questo beneficia di interessanti incentivi statali, pari a 1.500 euro, oppure 2.500 euro in caso di rottamazione. Oltre naturalmente a tutte le agevolazioni previste dalle varie amministrazioni locali, che vanno dalla possibilità di entrare nelle zone ZTL, la libera circolazione nelle giornate di blocco del traffico, parcheggio gratuito e sconti sul bollo fino a 3 anni dopo l’acquisto.

3 pacchetti per la ricarica insieme a Enel X


Citroen ha inoltre pensato, insieme ad Enel, delle soluzioni agevolate per la ricarica dei clienti. Nello specifico si tratta di tre proposte:  il pacchetto Home per i privati, quello Street per la Rete pubblica e il Full Recharge che riunisce entrambi i servizi.   Chi sceglie il pacchetto Home avrà la possibilità di installare nel proprio garage l’unità di ricarica JuiceBox di Enel X da 3,7 kW o da 7,4 kW per ricaricare comodamente il proprio veicolo ad esempio durante le soste notturne. Con il pacchetto Street il cliente potrà acquistare un bonus per l’utilizzo delle infrastrutture di ricarica della rete di Enel X su suolo pubblico. Infine il pacchetto Full Recharge integra le soluzioni Home e Street, consentendo un’esperienza di ricarica completa, ovunque.

  • shares
  • Mail