McLaren 620R: la cosa più vicina a una vettura da corsa

La Casa di Woking ha realizzato la 620R, una vettura omologata per la strada che utilizza molti degli elementi della 570S GT4. 350 esemplari realizzati, tutti rigorosamente a mano.

McLaren allarga la sua famiglia di auto ultra sportiva grazie alla 620R che strizza l'occhio al mondo delle corse, pur essendo a tutti gli effetti una vettura omologata per la strada. Si tratta della versione da strada della 570S GT4, infatti trae da essa la tecnologia derivata dal mondo delle competizioni ma libera da tutte le costrizioni del regolamento delle corse. Questa creazione realizzata direttamente a Woking da McLaren Sport sarà ovviamente a tiratura limitata, tanto che ne saranno prodotti soltanto 350 esemplari, tutti rigorosamente a mano.

Motore e prestazioni


La McLaren 620R ha lo stesso telaio della 570S GT4, la famosa cellula in carbonio Monocell II, che rende la vettura estremamente leggera, con un peso a secco della vettura di 1280 kg. Il nucleo di fibra di carbonio è uno dei motivi che stanno alla base delle fantastiche prestazioni in termini di precisione di guida su strada, vero vanto per ogni vettura firmata McLaren. Sulla nuova 620R sono stati raggiunti dei livelli di precisione e di raffinatezza molto importanti, montando gli elementi aerodinamici regolabili, i componenti derivanti dalle gare per le sospensioni e ricalibrando il motore cosi da incrementare la potenza e le prestazioni,

La 620R monta lo stesso motore M838TE 3.8 litri V8 bi-turbo che troviamo nella GT4, ma con una differenza significativa nell'erogazione della potenza: liberandosi dalle normative dei regolamenti da gara è stato ovviamente possibile riconfigurare la ECU del motore e la gestione dei turbocompressori per ottenere 620 CV, rendendola il modello della Sports Series più potente oggi disponibile. La vettura sviluppa una coppia massima di 620Nm, con prestazioni traducibili in un'accelerazione da 0-100 km/h in 2.9 secondi e da 0-200 km/h in 8.1 secondi. La velocità massima è di 320km/h. Il cambio a 7 rapporti Seamless Shift offre tempi di cambio marcia velocissimi, che sono facilitati nel modello da pista dal “Inertia Push Technology”, il quale converte l'energia generata dal volano in una momentanea esplosione di coppia durante il cambio marcia.

Una dotazione completa


La dotazione di questa vettura comprende anche freni in carboceramica, gomme a bullone centrale unico e scarico sportivo in acciaio inossidabile. Le sospensioni sono state abbassate con passo allargato, mentre gli ammortizzatori GT4 sono regolabili manualmente. Nell'abitacolo abbiamo interni leggeri con i sedili da gara in fibra di carbonio, cinture di sicurezza race a 6-punti e cinture di sicurezza stradali. Le vernici a disposizione per la carrozzeria sono: Orange, Silica White and Onyx Black – e tutti con livrea da corsa GT4 come standard; disponibile anche una livrea ispirata alla McLaren Senna GTR. Le prime consegne avverranno a partire dal febbraio del 2020 ad un prezzo di circa 307.500 euro.

  • shares
  • Mail