Giornata del perdono: la Fiat 500 cerca di farsi “perdonare”