Lo scorpione a Francoforte - Grande Punto Abarth e SS

Grande Punto Abarth SS

Fiat ha annunciato la composizione dello stand Abarth al salone di Francoforte. Ci sarà la Grande Punto Abarth, della quale inizia questo mese la commercializzazione. Ci sarà anche la Grande Punto S2000, la versione da rally che ha vinto molto nel corso dell'ultima stagione. E poi ci sarà la novità assoluta, la Grande Punto Abarth SS (Super Sport), la versione con kit di potenziamento della Grande Punto Abarth.

Ancora non sono disponibili i dettagli, ma sappiamo la Grande Punto Abarth SS sarà equipaggiata con il 1.4 T-JET in u power-step attorno ai 180 cavalli.

Per quanto riguarda la Grande Punto Abarth, è disponibile la scheda tecnica completa: motore 1.4 T-JET con una potenza di 150 cavalli (155 se alimentato con benzina a 98 RON); coppia massima di 206 Nm a 2.000 giri/min (incrementabili a 230 Nm a 3.000 giri/min in modalità SPORT); cambio a 6 marce; freni anteriori brembo a doppio pistoncino su disco da 305 mm; gomme 215/45 R17; velocità massima 208 km/h; accelerazione da 0-100 km/h in 8,2 secondi. Non si sa ancora nulla del prezzo.

Segue il testo della press release Abarth

Ritorna il mitico “Scorpione” Abarth

Grande Punto Abarth SS
Grande Punto Abarth SS

Dopo la presentazione ufficiale avvenuta lo scorso marzo, oggi al Salone di Francoforte ritorna Abarth, uno dei più prestigiosi marchi dell’automobilismo sportivo mondiale. Da sempre sinonimo di vetture grintose, di sfide, di passione e di grandi emozioni, Abarth torna con una nuova linea per far sognare tutti gli amanti dell’automobilismo sportivo.

Lo stand si sviluppa lungo due importanti concetti collegati alla strategia di rilancio del marchio e che costituiscono l’identità più profonda del suo carattere: da una parte il mondo del racing, dall’altra parte l’ambito dell’elaborazione e della performance ricercata attraverso l’applicazione, in modo semplice e intuitivo, di soluzioni altamente tecnologiche.

Il primo concept viene proposto in tutta la sua forza con l’esposizione di una Grande Punto Abarth S2000, posizionata su una grande pedana di acciaio, a forma di scorpione, che sottolinea sia la potenza sia la preziosità dei contenuti tecnologici di questa vettura.

Invece, il secondo concetto viene espresso sullo stand in due diverse forme. Innanzitutto è presente un grande configuratore di qualità fotografica che consente di apprezzare e toccare quasi con mano gli elementi caratterizzanti il mondo dell’elaborazione. Ma la vera novità del salone è il prototipo Grande Punto Abarth “essesse” (Super Sport) esposto su una grande pedana in vetro al di sotto della quale si trovano alcuni monitor 3D. Su questi sofisticati schermi “scorrono” i componenti della cassetta di trasformazione che, nel pieno rispetto della storia dello Scorpione, rendono la versione base della Grande Punto Abarth ancora più potente e aggressiva.

Tra l’altro, proprio da questo mese è in vendita la Grande Punto Abarth equipaggiata con il 1.4 benzina Turbo da 150 CV a 5500 rpm (incrementato a 155 CV con utilizzo di benzina a 98 RON) abbinato ad un cambio meccanico a 6 marce che le consente di raggiungere una velocità massima di 208 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 8,2 secondi. Si tratta della prima interpretazione Abarth applicata alla Grande Punto ma l’iniziativa sarà estesa successivamente ad altri modelli.

Prototipo Grande Punto Abarth “essesse” (Super Sport)

Protagonista assoluta di questa zona dello stand è il prototipo della Grande Punto Abarth “essesse” (Super Sport). Gioiello di grinta ed eleganza, la vettura è proposta con un kit di potenziamento che le consente di avere una potenza quasi doppia rispetto al modello base (sfiorerà i 180 CV). Inoltre, il kit “essesse” prevede alcuni elementi specifici che accentuano sia l’aspetto sportivo del modello Abarth (per esempio, sono presenti gli adesivi con la scritta “essesse” e quelli con la bandiera a scacchi) sia il comportamento dinamico grazie a un particolare assetto e a un impianto frenante più performante. Si tratta di una peculiarità in linea con la storia: per esempio, la Fiat 500 del 1958 aveva 13 CV a 4000 giri e una velocità massima di 85 km/h mentre la Fiat 500 Abarth del 58 sfoderava 26 CV a 5000 giri e una velocità di 118 km/h.

Dunque, la Grande Punto Abarth e la Grande Punto Abarth con il kit “essesse” vogliono rinverdire i fasti di quelle vetture prestazionali offrendo la possibilità, soprattutto ai giovani, di entrare in un mondo di sportività in completa sicurezza e a un prezzo accessibile.

Grande Punto Abarth S2000

A Francoforte il pubblico può ammirare anche la straordinaria Grande Punto Abarth S2000. Vettura da competizione destinata alle Scuderie e che, tramite il Reparto Corse, sta disputando il Campionato Italiano di Rally 2007 con il pilota Giandomenico Basso, con il suo navigatore Mitia Dotta, e il Campionato IRC (Intercontinental Rally Challenge) con i piloti Anton Alen, Andrea Navarra e Umberto Scandola.

Equipaggiata con un motore aspirato di 2000 cc da 270 CV e una trazione 4 Ruote Motrici, la nuova Grande Punto Abarth S2000 è l’erede della versione vincitrice nel 2006 dell’Europeo e dell’Intercontinental Rally Challenge con Giandomenico Basso e Mitia Dotta, oltre che trionfatrice del Campionato Italiano Rally 2006 con 7 vittorie.

Da sottolineare che la vettura prodotta ad oggi in circa 25 esemplari è stata ordinata da diverse Scuderie, non solo europee, per competere nei Rally Internazionali e Nazionali. E oggi, forte di questa avanzata tecnologia, la nuova Grande Punto Abarth S2000 sta affrontando, da leader, i due campionati con la stessa determinazione.

Il responsabile della gestione sportiva (Racing Operations) di Abarth & C. Spa è Claudio Berro, che può dunque avvalersi di uno staff di grande esperienza nel settore racing oltre a un prestigioso team di piloti.

  • shares
  • +1
  • Mail
347 commenti Aggiorna
Ordina: