Abarth 595 50° Anniversario provata in pista

Abbiamo provato la Abarth 595 50° Anniversario: la 500 che quando vuole sa come "pungere". Piccola ma senza complessi di inferiorità.

C'è Abarth e c'è lo scorpione. C'è una striscia rossa sulla fiancata. E ovviamente c'è la 500, trasformata e ribattezzata Abarth 595 50° Anniversario. Era infatti il 1963, in pieno boom, quando la prima 595 vide la luce. Un periodo nel quale l'automobile significava libertà, la passione era genuina e la voglia di fare qualche modifica, magari proprio con i kit Abarth, non era un'idea così peregrina. E' con lo spirito di chi invidia un po' quegli anni, forse solo per il fatto di non averli vissuti, che mi avvicino alla 595 dei giorni nostri.

La forma è quella della 500, questo è chiaro, ma sono bastati pochi ponderati ritocchi per modificare la rassicurante cittadina in una bomba sexy di prim'ordine. Qualche cromatura ma senza esagerare, prese d'aria anteriori "importanti" ma che non appesantiscono la linea, minigonne davvero mini e sopratutto quell'accostamento del rosso sul bianco opaco in puro stile Abarth. Interni con sedili avvolgenti, così come volante e pedali in puro stile racing. Gli ingredienti stilistici che ispirano "cattiveria" ci sono tutti.

Ma è quando metto in moto il 1.4 T-Jet da 180 cavalli, che il mondo Abarth mi si spalanca davanti. Un suono cupo, da vettura più "grande" mi mette in guardia. C'è poco da scherzare con la "piccola" 595. Devo fare un attimo mente locale per prendere le misure con il cambio automatico a pulsanti e senza leve. Presa dimestichezza, diventa tutto più chiaro e nitido mentre mi dirigo verso una delle piste del Centro Sperimentale di Balocco.

La prima certezza è che con la 595 Anniversario c'è poco da scherzare: è un'auto da prendere sul serio. Viaggio incollato alla strada, lentamente come se stessi percorrendo la corsia dei box di un circuito. Quando affondo l'acceleratore il suono sordo dei bassi regimi diventa quasi un urlo, e faccio davvero fatica a credere che sotto sotto ci sia ancora la 500. Assetto rigido, cambi di direzioni veloci e precisi: darle del "kart" potrebbe suonare come un'offesa, ma l'idea è simile. La differenza è che il baricentro appare più alto di quando ci si aspetterebbe, e tutto sommato è un peccato. Nella serie di curve provate in pista, può essere fastidioso il tunnel centrale che tocca facilmente il ginocchio destro dei più alti.

Frenata decisa e potente grazie all'impianto Brembo, l'ABS entra in funzione facilmente. L'elettronica si fa sentire, con correzioni di stabilità e trazione che trasformano chiunque di noi in un "pilota". Per qualcuno è un "difetto", la mia opinione è che la sicurezza debba venire prima di tutto. Chissà, la curiosità di provare il comportamento a controlli elettronici esclusi ce la toglieremo in un'altra occasione. Sempre in un circuito chiuso, ovviamente.

La 595 Anniversario è una vettura che cerca di fornire al guidatore sensazioni che generalmente sono ad appannaggio di modelli di altre categorie. Velocità massima a 225 km/h, 0-100 in meno di 7 secondi sono dati che sembrano assolutamente verosimili: accelerazione, ripresa, tenuta di strada rimangono sorprendenti. Non è però un'auto da tutti i giorni proprio per l'impegno che richiede nella guida: potremmo arrivare a dire che se la rispetti, lei rispetterà te.

Viene proposta, in tiratura limitata a 299 esemplari, ad un prezzo 35.060 euro. E da questo punto di vista, l'abbondanza di plastica che rimane a bordo appare poco giustificata. Inoltre, un cambio più pronto e reattivo sarebbe stato preferibile.

Più "facile" e meno impegnativa, seppur sempre "cattivella" è la 595 Turismo. Il motore è ancora il 1.4 T-Jet, questa volta da 160 cv. I 20 cv in meno, ed un assetto meno pistaiolo, rendono la Turismo meno rigida e più confortevole della Anniversario. Divertente e, se proprio vogliamo, anche da "aperitivo". In questo caso il prezzo è fissato in 21.979 euro.

Prezzi che possono scendere ancora, per la gioia di chi avesse intenzione di togliersi lo sfizio Abarth. Fino al 30 Novembre l'Abarth 500 Custom 1.4 16V Turbo T-JET da 135CV è in promozione a 16.290 euro.

Abarth 595 50° Anniversario: le caratteristiche

Abarth 595 50 Anniversario
Abarth

presenta la nuova Abarth 595 50° Anniversario, particolare allestimento della sportiva dello scorpione dedicato al mezzo secolo di vita del marchio. Nel mese dello Scorpione, Abarth presenta, dopo averla mostrata durante il Salone di Francoforte 2013, l'Abarth 595 50° Anniversario, l'Abarth 595 più performante di sempre in serie limitata di soli 299 esemplari. Un particolare allestimento estetico estremamente curato nasconde una fine meccanica con propulsore 1.4 T-Jet da 180 cavalli in grado di portare la compatta da 0 a 100 in 7 secondi netti, per poi raggiungere una velocità massima di 225 chilometri orari.

Il cambio è l'Abarth Competizione e si abbina al quattro cilindri da 1.368 centimetri cubici con turbina GT a geometria fissa in gradi di sviluppare una coppia massima di 250 Nm a 5.500 giri al minuto. Freni potenti con dischi freno scomponibili flottanti da 305 millimetri e pinze a quattro pistoncini, insieme ad un assetto sportivo, rendono sicura e ben guidabile questa piccola sportiva, mentre l'impianto di scarico dual mode Record Monza a contropressione variabile è in grado di mantenere bassa la voce del 1.4, scatenandola poi al di sopra dei 3.000 giri al minuto.

Il particolare allestimento esterno si richiama alla Abarth 595 degli anni sessanta, mentre gli interni abbinano la tecnologia odierna, con numerosi particolari artigianali, per finiture curatissime ed esclusive. Le carrozzerie dei 299 esemplari sfoggiano loghi dello Scorpionee grafiche dell'originale Fiat Abarth 595 interamente realizzate a mano dalle Officine Abarth di Torino, mentri i cerchi in lega da 17 pollici con design 695 Grigio Magnesio con particolari rossi impreziosiscono ulteriormente il look della vettura.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 300 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO