Porsche 993 Speedster Remastered by Gunther Werks

Un’alternativa definitiva alla 911 Speedster che non era mai stata disponibile per la generazione 993.

Lo specialista californiano Gunther Werks ha svelato una nuova radicale variante convertibile in stile restomod della coupé tedesca, la nuova Porsche 993 Speedster Remastered, un’alternativa definitiva alla 911 Speedster che non era mai stata disponibile per la generazione 993.

Gunther Werks è una delle botteghe artigiane più rinomate specializzate in edizioni in stile restomod sul mercato. Sebbene finora abbia attirato l’attenzione dei media internazionali solo per un pezzo, questo è stato abbastanza convincente da mettere l’impresa di Huntington Beach alla pari con rinomati artigiani come Singer o DP Motorsport.

Turbo Look

A differenza del modello precedente uscito da questa officina, la Gunther Werks 400R, che era stato disponibile solo con carrozzeria coupé, la nuova variante si caratterizza, appunto, per l’assenza del tetto. Si chiama Gunther Werks 993 Speedster Remastered e come la sua alter ego coupé viene proposta come versione alternativa che non era disponibile nel catalogo della generazione 993 della Porsche 911. Se la 400R era una specie di GT3 Versione RS, questa nuova edizione è fondamentalmente una versione Speedster.

La nuova Gunther Werks 993 Speedster Remastered ha una carrozzeria molto ampia, che ricorda le versioni ‘Turbo Look’ del marchio tedesco, ma notevolmente più larga. Troviamo anche elementi di nuova fattura come un paraurti anteriore molto più moderno e aggressivo, con nuove prese d’aria, e attraenti gruppi ottici laterali che supponiamo dovrebbero fungere da luci di posizione e indicatori.

Il look esterno è completato da ruote che imitano il design del vecchio Fuchs, un diffusore posteriore con doppia uscita di scarico al centro – come le versioni GT3 – e uno spoiler discreto ma accattivante. Come tutte le versioni Speedster del marchio tedesco, il modello ha un parabrezza più piccolo rispetto a quello delle versioni cabriolet e con un telaio nero molto sottile, oltre a una copertura specifica per la zona posteriore che comprende due contrafforti come arco antirollio.

Motore aspirato

Sotto il cofano posteriore troviamo un motore a 6 cilindri da 4,0 litri preparato da Rothsport Racing che eroga 441 CV e 454 Nm di coppia massima, vicini a quelli della generazione 993 della Porsche 911 Turbo S. La configurazione meccanica è completata da un cambio manuale Getrag modificato da una 911 di questa generazione.

Ovviamente, questa edizione limitata ha molti elementi in fibra di carbonio e ha un peso notevolmente inferiore a quello delle versioni Cabriolet convenzionali, sebbene il suo prezzo sia notevolmente più alto. È stata annunciata una produzione limitata di sole 25 unità a un prezzo base di 565.000 dollari e con una data di consegna all’inizio del 2022.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Tuning

L'attualità del tuning auto con le preparazioni più interessanti, i kit di elaborazioni e gli allestimenti sportivi con foto e video gallery. Scopri la nostra rubrica dedicata per non mancare nulla sulle importanti novità e sugli eventi che [...]

Tutto su Tuning →